Ryanair-sindacati, accordo sul personale di bordo italiano

Ryanair-sindacati, accordo sul personale di bordo italiano
07 Giugno 07:00 2018 Stampa questo articolo

Dopo il patto con i piloti, Ryanair sigla anche il primo accordo di riconoscimento sindacale per il personale di bordo italiano. La firma è stata siglata con i sindacati Anpac (Associazione Nazionale Professionale Aviazione Civile) e Anpav (Associazione Nazionale Professionale Assistenti di Volo) che saranno i rappresentati del personale di cabina Ryanair impiegato in Italia. Questo accordo fa seguito alle negoziazioni avviate a dicembre 2017 e relative al riconoscimento dei sindacati ai fini di una contrattazione collettiva.

In Italia, al momento, Ryanair conta oltre 80 dei circa 400 aeromobili della flotta e circa il 20% del personale di cabina. La nota della low cost irlandese sottolinea come Ryanair sia pronta a collaborare con Anpac e Anpav e “con i loro neo eletti rappresentanti (consiglio aziendale del personale di bordo Ryanair) per concludere un primo contratto collettivo del lavoro per il personale di bordo direttamente impiegato dalla compagnia in Italia”.

«Siamo lieti di annunciare questo accordo di riconoscimento con Anpac e Anpav in rappresentanza del nostro personale di bordo direttamente impiegato in Italia – sottolinea Eddie Wilson, chief people officer di Ryanair – Questo è il nostro primo accordo di riconoscimento sindacale del personale di bordo che segue quelli siglati nel Regno Unito e in Italia con i sindacati dei piloti all’inizio di questo anno. Stiamo compiendo passi in avanti anche con i sindacati del personale di bordo dei principali Paesi europei, e ci auguriamo di siglare ulteriori accordi di riconoscimento con gli organi di rappresentanza sindacale, sia dei piloti che del personale di bordo, nelle prossime settimane».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore