Ryanair perde 1 miliardo e rivede le stime al ribasso

Ryanair perde 1 miliardo e rivede le stime al ribasso
01 Febbraio 10:32 2021 Stampa questo articolo

Il peggior anno finanziario di sempre dalla sua nascita: non poteva essere diversamente il risultato per Ryanair, compagnia aerea che in 35 anni di vita ha sempre ottenuto risultati in crescita, ma la pandemia da coronavirus non ha risparmiato nessuno. E il gruppo irlandese non vede prospettive di miglioramento esaltanti nemmeno per l’anno in corso.

Tra ottobre e dicembre 2020 (terzo trimestre finanziario), infatti, il vettore irlandese ha registrato una perdita netta di 306 milioni di euro, mentre nel stesso periodo del 2019 gli utili avevano raggiunto gli 88 milioni. Risultato: la chiusura del bilancio annuale nelle previsioni di Ryanair sfiorerà il miliardo di euro (tra 850 e 950 milioni di euro stiamo la compagnia nella sua nota stampa, ndr).

Le previsioni per il 2021, ora, sono molto caute: Ryanair stima un crollo del traffico fino a Pasqua e spera in una ripresa per l’estate. L’obiettivo di fine anno finanziario, invece, è stato rivisto al ribasso ( dai 35 milioni di passeggeri si è passati a 30 milioni nel periodo aprile 2020-marzo 2021).

Come tutto il settore, quindi, la low cost ha sofferto a causa della pandemia e delle restrizioni ai viaggi che hanno interessato quasi tutto il 2020: il fatturato del terzo trimestre, infatti, è calato dell’82% a 340 milioni di euro per un totale di circa 8,1 milioni di passeggeri trasportati ( il 78% in meno rispetto all’anno precedente quando erano stati trasportati).

Prima della pandemia Ryanair aveva stimato una anno record per il 2020 con l’obiettivo di trasportare 155 milioni di passeggeri diventano il primo Gruppo in Europa e superando Lufthansa.

In un video pubblicato sul sito ufficiale del vettore irlandese, il ceo del Gruppo Michael O’Leary ha sottolineato come le speranze della holding fossero quelle di un miglioramento dei conti nel terzo trimestre, speranze rese vane dall’emergere delle varianti sudafricana e britannica del virus e dalle numerose restrizioni messe in atto prima di Natale da tutti i Paesi europei.

In ogni caso, per il nuovo anno, Ryanair spera di ricevere almeno 24 aeromobili Boeing 737 Max, dopo il via libera dato dall’Ue al ritorno in volo dei suddetti velivoli. Lo scorso dicembre, infatti, il vettore aveva ampliato il suo ordine iniziale a Boeing passando da 75 aeromobili a 210 con l’obiettivo di raggiungere entro il 2026 i 200 milioni di passeggeri.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore