Royal Caribbean riparte per prima dall’Alaska

Royal Caribbean riparte per prima dall’Alaska
21 Luglio 09:54 2021 Stampa questo articolo

Royal Caribbean è tornata in Alaska. Il 19 luglio Serenade of the Seas ha dato il via all’attesissimo ritorno della stagione estiva salpando da Seattle per la prima di una serie di crociere di 7 notti.

Un momento significativo per industria crocieristica, forza lavoro locale, fornitori e comunità dell’Alaska, colpite dall’assenza del turismo crocieristico, che normalmente rappresenta oltre il 60% dei visitatori e genera fino a 3 miliardi di dollari ogni anno.

Il 97% delle persone a bordo di Serenade è completamente vaccinato. La nave fa rotta per Juneau, Sitka, Ketchikan e Icy Strait Point, il fiordo di Endicott Arm e il ghiacciaio Dawes.

A partire dal 13 agosto, Serenade of the Seas sarà affiancata da Ovation of the Seas a Seattle.

«Finalmente abbiamo le crociere in Alaska e siamo entusiasti di essere i primi a tornare – ha affermato Michael Bayley, presidente e ceo di Royal Caribbean International – È una delle destinazioni più popolari tra i nostri ospiti, in particolare per le famiglie. Siamo grati per il supporto dei nostri partner e delle autorità governative e sanitarie. Questo è un ritorno che è sentito in modo significativo da molti».

Le famiglie e gli ospiti di tutte le età possono oggi avventurarsi per esplorare le terre selvagge incontaminate dell’Alaska via mare dopo più di un anno. Destinazioni in piena vista a bordo di Serenade, grazie agli ascensori in vetro affacciati sull’oceano e alle finestre alte dal pavimento al soffitto.

Tra le attrazioni a bordo, la parete da arrampicata su roccia con vista sull’oceano, le serate di cinema a bordo piscina sotto le stelle e ristoranti come Chops Grille, Giovanni’s Table e Izumi.

Queste crociere offrono agli ospiti anche esperienze in prima persona con esperti locali alla scoperta delle tradizioni della regione e delle influenze culturali, passate e presenti.

Serenade è la prima nave a tornare in Alaska e la seconda della flotta Rccl ad accogliere nuovamente gli ospiti negli Stati Uniti. dopo che Freedom of the Seas è salpata da Miami per il weekend del 4 luglio. Saranno 13 le navi di Royal Caribbean schierate entro la fine di agosto, tra cui Ovation of the Seas, che salperà per avventure di 7 notti a Skagway, Sitka e Juneau, in Alaska e attraverso il famoso Inside Passage. La compagnia di crociera ha esteso la stagione in Alaska di Ovation a ottobre con quattro partenze aggiuntive.

I passeggeri che salpano per l’Alaska possono navigare in sicurezza: la compagnia richiede che tutti i membri dell’equipaggio e gli ospiti abbiano l’età idonea per il vaccino siano completamente vaccinati contro il Covid-19. Dal 1 agosto, il requisito di età per il vaccino sarà ridotto da 16 a 12 anni. I bambini di età inferiore all’età ammissibile devono essere sottoposti a test e seguire altri protocolli di salute e sicurezza.

Serenade of the Seas ha completato con successo il viaggio di prova, ricevendo un certificato di navigazione dai Cdc degli Stati Uniti che attesta che le misure di salute e sicurezza soddisfano le linee guida e i requisiti richiesti.

L'Autore