Robintur accelera sul business travel con l’ingresso di Orchidea Viaggi

Robintur accelera sul business travel con l’ingresso di Orchidea Viaggi
09 luglio 11:52 2019 Stampa questo articolo

Orchidea Viaggi di Segrate entra nel network di casa Coop, Robintur Travel Group. La società lombarda – che conta un giro d’affari di 35 milioni di euro l’anno, 40 dipendenti e tre agenzie di viaggi a Segrate, Milano e Senago, che servono oltre 2.200 clienti privati e circa 1.000 aziende – si posizionerà sul mercato in sinergia con BTExpert, la società del Gruppo Ronitur specializzata  nel business travel che si occupa di servizi B2B, meeting, incentive ed eventi per le aziende.

Orchidea Viaggi, infatti, è un punto di riferimento del business travel nel Nord Italia, che rappresenta oltre la metà del suo giro d’affari. Sul versante leisure, invece, gli oltre 750mila soci Coop della Lombardia troveranno nelle tre agenzie Orchidea Viaggi i cataloghi Viaggiare da soci e tutti i servizi e le offerte riservate da Robintur ai soci delle cooperative di consumatori.

Con questa operazione il fatturato totale di Robintur supererà i 300 milioni di euro: il Gruppo aveva chiuso il 2018 con un volume d’affari diretto di 265 milioni di euro, in crescita di 15 milioni sul 2017, e di oltre 500 milioni di volume d’affari indiretto, attraverso la rete integrata di 300 agenzie in tutta Italia con le insegne Robintur e Viaggi Coop.

La Orchidea Viaggi di Segrate è nata dalla scissione di L’Orchidea S.r.l., fondata 46 anni fa da Gianfranco Mainardi, che continuerà la propria attività di partner esclusivo di Egencia in Italia. Mainardi guiderà la gestione della nuova società in veste di amministratore delegato.

«Si tratta della più importante operazione societaria condotta finora da Robintur Travel Group – sottolinea il presidente, Stefano Dall’Ara – coerente con la strategia di espandere le nostre attività con partnership di alto profilo, dotate di standard qualitativi e professionali molto elevati. L’operazione Orchidea va anche a rafforzare la rete di agenzie di viaggio dirette, che è già la più grande in Italia, in una delle regioni chiave del Paese, e le attività del Gruppo per il turismo d’affari».

«Abbiamo trovato nella famiglia Mainardi un interlocutore in profonda sintonia con Robintur – aggiunge il direttore generale di Robintur Travel Group, Claudio Passuti – L’esperienza, le competenze e gli investimenti tecnologici già realizzati da Orchidea ci arricchiranno e consentiranno nei prossimi mesi di innovare ulteriormente la nostra attività in ottica drive to store».

Per Gianfranco Mainardi l’obiettivo è continuare «a impegnarci per crescere e per apportare standard qualitativi e professionali elevati a un Gruppo forte come Robintur, in grado di raggiungere una posizione sempre più importante nello scenario turismo italiano. Con questa operazione possiamo affrontare le sfide del futuro con basi ancora più solide, assolutamente indispensabili per le sfide che ci aspettano in tutti i comparti della nostra attività: dal settore aereo a quello dell’organizzazione e intermediazione turistica, fino ad arrivare ai settori gruppi e incentive».

A fine maggio, Robintur aveva acquisito anche una delle agenzie di viaggi più grandi dell’Emilia-Romagna, la Cherry for Fun di Vignola, nel Modenese, con un volume di affari di circa 6 milioni di euro. Il piano poliennale del Gruppo prevede nei prossimi tre anni una ulteriore crescita sia con acquisizioni che con partnership di livello.

L'Autore