Ritorno di Wow Air, l’ultra low cost riparte dagli Usa

Ritorno di Wow Air, l’ultra low cost riparte dagli Usa
11 settembre 13:15 2019 Stampa questo articolo

Un anno fa iniziava la sua crisi, conclusasi a marzo 2019 con il fallimento, dopo il tentativo – andato a vuoto – di salvataggio effettuato dalla competitor nazionale Icelandair. Ora, però, Wow Air si prepara tornare in pista, già ad ottobre 2019, ma con una nuova proprietà.

La compagnia – che ha fondato il suo successo e la sua repentina caduta sul modello dell’ultra low cost a lungo raggio – è stata rilevata dalla società USAerospace, che ha annunciato pochi giorni fa l’avvio delle prima rotta delle nuova era Wow: la Reykjavik-Washington.

Il presidente della società, Michele Ballarin, ha annunciato in conferenza stampa sia la nuova rotta sia l’accordo tra USAerospace e la proprietà della compagnia aerea islandese. Ballarin sarà la nuova presidente di Wow Air Llc. che, però, avrà come base principale proprio l’aeroporto di Washington Dulles mantenendo comunque un ufficio nella storica sede di Reykjavik.

La nuova compagnia aerea riparte con un investimento di 85 milioni di dollari e due aeromobili, che dovranno diventare quattro entro l’estate 2020, con l’obiettivo di lungo termine di una flotta di 12 velivoli. Il business model della ritrovata Wow Air, però, dovrebbe essere sempre lo stesso: voli transatlantici ultra low cost.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore