Ripresa del traffico aereo in Italia: il report Enac

Ripresa del traffico aereo in Italia: il report Enac
04 Agosto 07:00 2022 Stampa questo articolo

Volume dei passeggeri quadruplicato nel primo semestre del 2022: così è ripartito il settore del trasporto aereo in Italia rispetto allo scorso anno, anche se non ha ancora recuperato i livelli pre pandemia. Lo annuncia Enac riportando i dati del traffico aereo tra gennaio e giugno 2022. “Non siamo ancora nelle condizioni pre Covid, ma la tendenza appare positiva e rispetto all’anno scorso si registra un incremento di passeggeri trasportati del 314%. Più che raddoppiati anche i movimenti, vale a dire il numero di decolli ed atterraggi negli aeroporti italiani”, specifica l’Ente nazionale per l’aviazione civile.

In ogni caso, secondo l’Enac, mancano ancora circa 20 milioni di passeggeri all’appello per pareggiare il risultato del 2019: un -23,5% rispetto al primo semestre di 3 anni fa. “Il risultato è comunque condizionato dai primi mesi dell’anno, in cui erano ancora in vigore stringenti restrizioni per poter volare – sottolinea l’Ente – La fase di ripresa del traffico consente anche di analizzare l’evoluzione dello scenario competitivo, provando a intercettare il mutamento delle strategie commerciali dei vettori che stanno optando per un differente posizionamento sulle direttrici del traffico internazionale”.

A trainare la ripresa, oltre al mercato domestico, c’è il boom di partenze e arrivi dalle Americhe, ma anche la ripresa dei collegamenti con le destinazioni ad est dell’Europa: Medio Oriente e Asia. Complessivamente, il numero di passeggeri trasportati da e verso destinazioni extraeuropee, totalizza un +588% che restituisce la fotografia di una rinnovata voglia di viaggiare.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore