Rinvio delle tasse, il fronte Ue delle compagnie aeree

Rinvio delle tasse, il fronte Ue delle compagnie aeree
03 Aprile 10:58 2020 Stampa questo articolo

Differire il pagamento delle tasse legate al controllo del traffico aereo. A4E, l’associazione con sede a Bruxelles di cui fanno parte tutti i più importanti vettori del continente, si schiera dalla parte della recente proposta avanzata da Eurocontrol e, con una nota, aderisce al progetto di spostare a novembre 2020 il pagamento dei tributi dovuti dai vettori per il periodo febbraio-maggio.

«Si tratterebbe di un’ulteriore misura capace di alleggerire i vincoli di liquidità della compagnie aeree nel breve periodo», sottolinea la comunicazione diramata da Airlines for Europe. Una necessità che è diventata ancora più stringente dopo che, a causa dell’emergenza da coronavirus, tutte le aerolinee europee si sono trovate a dover fronteggiare un drastico calo della domanda e pesanti dissesti finanziari.

«I vettori stanno affrontando una lotta determinante per la loro sopravvivenza. Con una sospensione temporanea del pagamento delle tasse Atc (Air Traffic Control), la ripresa dell’intero settore sarebbe senza dubbio più rapida», ha detto Thomas Reynaert, managing director di A4E.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli