Revive Natura, il programma portoghese che punta a recuperare immobili in disuso

Revive Natura, il programma portoghese che punta a recuperare immobili in disuso
10 ottobre 06:00 2019 Stampa questo articolo

Il Governo portoghese ha da poco approvato il programma Revive Natura, che permetterà la creazione di una rete di edifici pubblici senza uso, inseriti nella natura, in tutto il paese e che permetterà il suo recupero per uso turistico.

Il progetto sarà operativo attraverso uno Fondo Immobiliare Speciale che avrà a suo carico, in una fase iniziale, la gestione di 96 edifici dello stato, che si trovano in tutto il paese da nord a sud, tra cui si contano prevalentemente antiche case di guardie della finanza e forestali. Revive Natura mira a recuperare immobili, creare occupazione e stimolare le economie locali attraverso l’offerta e la valorizzazione dei prodotti endogeni. Uno strumento importante per lo sviluppo regionale del Territorio, in particolare dell’entroterra del paese.

Il turismo naturalistico è uno dei segmenti che registra una maggiore crescita della domanda internazionale, del 21% l’anno, e rappresenta un mercato di 22 milioni di viaggi internazionali ogni anno in Europa e più di 600 milioni di euro. Inoltre, offre valore aggiunto al territorio e i turisti rimangono più a lungo nella destinazione.

Così, il turismo naturalistico rientra negli obiettivi del governo per promuovere il Portogallo come destinazione di riferimento per il turismo sostenibile, che gode delle caratteristiche ecologiche, geologiche e culturali di ogni area naturale in cui sono inseriti gli immobili, in piena integrazione dei luoghi in cui sono inseriti.

«È una grande conquista per il Portogallo trasformare queste proprietà senza uso in veri strumenti di rilancio del territorio, e quindi posizionare il Portogallo come destinazione di riferimento nel turismo sostenibile», afferma Ana Mendes Godinho, segretario di Stato per il turismo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore