Restyling in Costa Smeralda dal Cala di Volpe al Ramazzino

Restyling in Costa Smeralda dal Cala di Volpe al Ramazzino
18 giugno 07:00 2019 Stampa questo articolo

Al via un’estate di grandi novità per Smeralda Holding, società controllata da Qatar Investment Authority e proprietaria dal 2012 di immobili e terreni in Costa Smeralda, in Sardegna.

L’Hotel Cala di Volpe riapre dopo il restyling con 10 suite, corridoi e hall firmati da Bruno Moinard (4Bi & Associés), la Wellness Spa Shiseido curata da Dordoni Architetti e il ristorante giapponese Matsuhisa di Nobu San. Rinnovati, poi, l’ingresso principale dell’Hotel Romazzino e l’accesso alla Spa, mentre lo Studio Stoerrr ha creato il primo Kids Club all’interno della struttura che va ad arricchire l’offerta dedicata ai bambini e alle famiglie. Anche Il Portico, storico bar della Piazzetta di Porto Cervo, e il ristorante La Pergola si presentano con la nuova veste ideata dallo studio di progettazione BlackSheep.

Nella Marina Vecchia, per il secondo anno, il luxury temporary store Waterfront ospita marchi come Dolce&Gabbana, Riva, de Grisogono, Bugatti, Bmw, Technogym, e per la stagione 2019 farà da palcoscenico a un ricco programma di eventi.

Forti anche gli interventi sul territorio con oltre 80 milioni di euro stanziati dal Consorzio Costa Smeralda, nato nel 1962 per volontà dell’Aga Khan con l’obiettivo di migliorare la fruibilità della destinazione.

Per l’estate sono stati realizzati altri 5 km di marciapiedi (tra Cala di Volpe e Capriccioli, tra Porto Paglia e Stella Maris e lungo via del Galeone), con muretto stondato e fioriera a bordo strada per agevolare gli spostamenti e incentivare i percorsi di running e trekking.

Lo stesso Consorzio ha anche curato un cartellone di eventi con contenuti musicali, gastronomici, sportivi e culturali che vedrà protagonisti una selezione di artisti e personaggi famosi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli