Repubblica Dominicana, record di presenze in vista dei corridoi

Repubblica Dominicana, record di presenze in vista dei corridoi
14 Ottobre 07:00 2021 Stampa questo articolo

Ottime perfomance per il turismo nella Repubblica Dominicana nel mese di settembre che è risultato il migliore di sempre nella recente storia del suo incoming. Il Ministero del Turismo ha riferito che lo scorso mese, infatti, si sono registrati arrivi di turisti superiore a quello degli anni 2018, 2019 e 2020, con 365.544 non residenti, che rappresenta un recupero del 14% dell’affluenza riscontrata prima della pandemia di covid 19, in particolare a settembre 2019, e a sua volta del 25% rispetto ai dati di settembre 2020, che rappresentavano la generazione di circa $US 412 milioni per il paese.

David Colllado, ministro del Turismo ha affermato che l’arrivo dei turisti è ad oggi superiore ai 3,3 milioni di viaggi aerei dei non residenti nella Repubblica Dominicana nei primi nove mesi del 2021,   e ha sottolineato che la ripresa è stata più evidente nei turisti stranieri non residenti che di solito soggiornano nel paese per una media di 7 giorni.

I non residenti arrivati nel paese nel 2021  sono stati turisti di origine straniera nel 79% sul totale e il restante 21% di origine dominicana. L’elevata attività turistica ha rappresentato un aumento dei posti di lavoro formali a 162.254 addetti distribuite in oltre 7mila aziende.

Questa crescita è stata registrata principalmente nelle strutture ricettive, oltre 4.311 e negli oltre 1.800 punti di ristorazione.L’attività alberghiera ha raggiunto il picco dopo la pandemia in termini di camere in funzione. L’87% di queste è rimasto in funzione e il 54% è stato occupato durante la settimana e il 61% nei fine settimana. Il 22% di questi ospiti proviene da fonti locali e il loro rapporto di prenotazione per notte evidenzia le prestazioni positive a breve termine.

L’allentamento delle restrizioni di viaggio – prosegue la nota del Ministero del paese –  ha permesso il recupero dei paesi storici di emissione della Repubblica Dominicana come la Russia, che è salita nella lista dei principali emettitori e si è classificata al numero 2, solo dietro gli Stati Uniti. I paesi che accompagnano nella top 4 sono Spagna e Colombia.

Nei dati presentati da MITUR con la normalizzazione dell’afflusso di stranieri non residenti, l’aeroporto di Punta Cana si è posizionato ancora una volta come il principale porto di ingresso per i passeggeri, seguito nell’attrarre turisti dall’Aeroporto Internazionale delle Americhe e dall’Aeroporto Internazionale Cibao, poiché entrambi superano nel 2021 i dati del periodo di riferimento dell’anno 2019.

Secondo le stime di settembre, la Repubblica Dominicana ha  accolto 3.694 voli commerciali con un’occupazione del 71% attraverso 87 compagnie aeree di 90 aeroporti diversi e 43 paesi. Mentre via mare 10 operazioni di crociera sono state effettuate da 8 navi, due delle quali hanno toccato porti dominicani nello stesso viaggio rappresentando l’arrivo di 22.572 crocieristi in 3 porti diversi come La Romana e Amber Cove, il che significa il 3% in più rispetto al mese di agosto.

Infine,riguardo all’ultimo trimestre di quest’anno,  le prenotazioni di biglietti aerei da ottobre a dicembre 2021 sono superiori del 12% – 20% rispetto a quelle effettuate per il 2019.  La vicinanza osservata tra l’andamento delle prenotazioni di biglietti aerei verso la Repubblica Dominicana e il flusso di arrivi turistici, fa presagire un significativo rimbalzo entro la fine dell’anno nel trend di ripresa che il Paese sta affrontando.Si stima che nell’ottobre 2021 gli arrivi turistici registrati nell’ottobre 2019 sarebbero stati superati. Entro la fine del 2021, l’arrivo di non residenti nel paese potrebbe raggiungere i 4,8 milioni di passeggeri.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore