Provocazione Ryanair: clausola anti-Brexit sui biglietti

Provocazione Ryanair: clausola anti-Brexit sui biglietti
01 Febbraio 12:32 2018 Stampa questo articolo

Ryanair introduce la clausola anti-Brexit nei suoi biglietti aerei da e per l’Inghilterra dall’estate 2019 in poi. Così come si legge su Il Sole 24 Ore, la low cost avviserà la clientela che non si assumerà nessuna responsabilità nel caso in cui i contratti con le organizzazioni Oltremanica non dovessero essere più validi in seguito all’uscita della Gran Bretagna dalla Ue.

Il nodo resta sempre la risoluzione dei problemi legati alla regolamentazione aerea con il Regno Unito. «Bisognerà trovare una soluzione che garantisca la continuità dei voli, anche se occorrerà prendere più tempo del previsto – Il Regno Unito è il principale Paese della nostra rete. Nel caso peggiore, se non potremo più volare tra Gran Bretagna e Ue, cercheremo un’altra base all’interno dell’Ue», ha detto Kenny Jacobs, direttore marketing del vettore.

Dopo il referendum del 23 giugno 2016, Ryanair aveva già suonato il campanello d’allarme su un possibile stop dei voli a causa della Brexit.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore