Pronto soccorso hi tech all’aeroporto di Fiumicino

Pronto soccorso hi tech all’aeroporto di Fiumicino
27 novembre 15:58 2019 Stampa questo articolo

Lo scalo internazionale di Fiumicino in versione hi tech anche nell’assistenza sanitaria. È stata presentata nelle scorse ore l’installazione delle lampade battericide nell’area di pronto soccorso dell’aeroporto in grado di ridurre la carica batterica e limitare i fenomeni di antibiotico-resistenza.

Le lampade al led, con tecnologia Biovitae, sono state posizionate nella sala accettazione, nello spazio adibito alle visite mediche, nella sala che ospita il tavolo operatorio e nella sala di degenza dei pazienti. Con questo accorgimento hi tech, Fiumicino è tra i primi aeroporti europei ad adottare un sistema antibatterico così avvenieristico.

L’impianto è stato inaugurato dal presidente di Aeroporti di Roma Antonio Catricalà e dall’amministratore delegato della società Ugo De Carolis.

La dotazione di queste lampade avviene alla vigilia di uno dei periodi di picco nel traffico passeggeri di Fiumicino: con le vacanze natalizie, infatti, la frequentazione media giornaliera dello scalo potrebbe anche superare i 70mila utenti al giorno.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore