Primarete punta sul franchising: fusione TravelBuy-SiTravel

Primarete punta sul franchising: fusione TravelBuy-SiTravel
11 Novembre 13:18 2019 Stampa questo articolo

Dopo un anno di lavoro congiunto per portare a termine la fusione TravelBuy-SiTravel, la holding Primarete annuncia la nascita della seconda rete italiana per numero di agenzie in Aip (associazione in partecipazione). Le due reti, guidate da Alfredo Vassalluzzo e Simone Aggio, hanno integrati sia i reparti sia le piattaforme tecnologiche e i contratti.

«Il socio Primarete ha supportato lo sviluppo e assicurato esperienza e servizi di eccellenza – commenta così Alfredo Vassalluzzo, founder di Travelbuy. Simone Aggio, a capo di SiTravel, dal canto suo commenta: «con Travelbuy si è trattato di una unione naturale, avendo in comune molti punti e sinergie da sviluppare e Primarete rappresenta oggi un punto nodale per importanza».

Il presidente di Primarete, Ivano Zilio sottolinea come: “il nostro esempio nel mercato dimostra che una buona multicanalità, porta a delle ottime sinergie. Il Gruppo sta beneficiando dell’unione dei vari reparti (un unico call center biglietteria ed un unico customer care per i network) e dei sistemi operativi come la condivisione della stessa Intranet per garantire maggiore flessibilità e velocità alle richieste delle agenzie».

Anche gli aspetti gestionali e commerciali delle due aziende sono stati unificati: dalla contrattualizzazione tour operator alla vendita di prodotto proprio. In futuro, inoltre, l’ufficio marketing e comunicazione sarà centralizzato.

«Se guardiamo al futuro, sicuramente ci stiamo orientando verso un pool con una forte propensione al franchising, senza dimenticare il nostro background digitale e la disponibilità, oltreché apertura ad altre reti che condividono le nostre stesse idee e valori, con rispetto meritocratico – sottolinea Zilio – Vogliamo essere leader nel segmento della media distribuzione organizzata. Stiamo anche lavorando a un progetto di creazione di un unico marchio riconoscibile che si articoli poi in tutte le reti che fanno parte di questo progetto».

L'Autore