Policy bagagli, Wizz Air contesta l’Antitrust

Policy bagagli, Wizz Air contesta l’Antitrust
25 febbraio 12:15 2019 Stampa questo articolo

«La nostra policy bagagli è pienamente conforme alla legge». Non tarda ad arrivare lo statement di Wizz Air in merito alla decisione maturata dall’Antitrust nei confronti di Ryanair e, appunto, della compagnia aerea ungherese, che lo scorso autunno hanno entrambe deciso di modificare le regole di trasporto del bagaglio a mano.

La sanzione pecuniaria che l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha inflitto ai due vettori ammonta a 3 milioni di euro per la low cost irlandese, e a 1 milione di euro per Wizz Air: entrambe le compagnie avranno 60 giorni di tempo per comunicare all’Antitrust le misure adottate in ottemperanza a quanto deciso.

Intanto, Wizz Air comunica la richiesta di “una revisione giudiziaria della decisione dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato”, affermando come la sua “politica trasparente sui bagagli garantisce a tutti i passeggeri di portare a bordo un bagaglio a mano gratuitamente, offrendo oltre 50 diverse opzioni di pagamento per far sì che i viaggiatori debbano pagare solo per i servizi aggiuntivi richiesti”. E, poiché si tratta di una vicenda legale in corso, “la compagnia non farà ulteriori commenti su questa sentenza”.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore