Policy bagagli, Ryanair farà ricorso contro l’Antitrust

Policy bagagli, Ryanair farà ricorso contro l’Antitrust
26 febbraio 13:51 2019 Stampa questo articolo

A margine della conferenza stampa di presentazione delle nuove rotte di Ryanair da Milano per la stagione invernale, lo chief commercial officer David O’Brien ha commentato la recente multa di più di tre milioni di euro inflitta dall’Antitrust.

«Faremo ricorso e nel frattempo resterà in vigore la nuova policy recentemente adottata. Ci ha però sorpreso il fatto che l’Antitrust ci abbia accusato di non aver adeguatamente informato i viaggiatori. È stata fatta invece una forte campagna di comunicazione sul cambio policy bagagli attraverso  i diversi media», ha sottolineato O’Brien. Dopo Wizz Air, quindi, anche la compagnia irlandese prepara il ricorso contro la decisione dell’Autorithy.

Il manager ha inoltre confermato che Ryanair non è interessata a entrare nella corsa alla una possibile joint venture per il salvataggio di Alitalia, «ma siamo propensi a una collaborazione con il vettore italiano sul mercato domestico. Nel 2017 avevamo mostrato interesse per l’affare, ma oggi la nostra posizione è cambiata. La cordata Delta e easyJet non sarà vantaggiosa per i viaggiatori italiani che si troveranno a dover fare scalo per raggiungere la destinazione finale. Mentre il nostro valore aggiunto resta invece il point to point». O’Brien ha infine ricordato come l’Italia sia stato il primo Paese ad aver siglato gli accordi tra compagnia aerea e i sindacati e assistenti di volo

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Silvia Pigozzo
Silvia Pigozzo

Guarda altri articoli