Policy bagagli, il Tar dà ragione a Wizz Air

Policy bagagli, il Tar dà ragione a Wizz Air
02 aprile 14:00 2019 Stampa questo articolo

Quello tra Wizz Air e l’Antitrust è un testa a testa che non vede cedimenti, né da una parte e né dall’altra. Si apre, infatti, un nuovo capitolo della vicenda policy bagagli, con la low cost ungherese che accoglie la decisione a suo favore presa dal Tar del Lazio, interpellato subito dopo la richiesta di sanzione pecuniaria da parte dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato a metà febbraio. 

La sentenza del Tar consente quindi a Wizz Air di andare avanti con la sua attuale policy bagagli, e sospende il precedente ordine dell’Antitrust che obbligava la compagnia a pagare una multa di 1 milione di euro. 

“La policy bagagli trasparente e equa della compagnia garantisce a tutti i passeggeri di portare una borsa a mano gratuita a bordo dei voli Wizz Air dal 1° novembre 2018. Questa è una politica di scelta per i nostri passeggeri perché permette ai clienti di scegliere tra più di 50 combinazioni di borse a mano e di bagagli imbarcati, in base alle preferenze individuali”, si legge nella nota divulgata dal vettore.

“Riteniamo che questo approccio trasparente e vantaggioso al regolamento bagagli contribuisca a velocizzare e rendere più semplici le operazioni di imbarco, a migliorare l’esperienza dei viaggiatori e allo stesso tempo a migliorare le performance di partenza in orario della compagnia”, aggiunge Wizz Air.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore