Pierre et Vacances si allea con i cinesi

Pierre et Vacances si allea con i cinesi
10 Luglio 14:45 2017 Stampa questo articolo

Pierre & Vacances punta sulla Cina: secondo quanto pubblicato da ItaliaOggi l’operatore turistico-immobiliare è attore principale nell’operazione Thaiwoo, località di montagna a 250 chilometri a nord-ovest di Pechino, dove è in costruzione la stazione sciistica che ospiterà i giochi olimpici invernali in programma per il 2022.

Recentemente Gérard Brémond, présidente-direttore generale e fondatore del gruppo Pierre & Vacances Center Parc, ha celebrato con Qi Hong, presidente di Chongli Taiwoo Lifestyle Properties (Ctlp), proprietario del sito, il loro partenariato sancito dalla firma della lettera di intenti per aprire dei residence Pierre & Vacances. Si tratta di 560 appartamenti con centri acquatici, spa, asili.  Costo dell’operazione: 150 milioni di euro finanziati da Ctlp. Il gruppo francese ha finalizzato accordi anche con Riverside, società che effettuerà un investimento di 300 milioni di euro per realizzare oltre 1000 appartamentiresidenze turistiche in campagna, in due località, nei pressi di Shanghai e di Chongqing. Questi progetti rientrano nella joint-venture creata con Pierre & Vacances e controllata al 60% dal gigante finanziario cinese Hna.

In Cina, Pierre & Vacances Center Parcs (Pvcp) si presenta con il marchio Sunparks, non potendo utilizzare il marchio Center Parcs. Con il nuovo brand, Brémond punta a realizzare da 20 a 30 centri in Cina nei prossimi dieci anni e altrettanti residence Pierre & Vacances tra nuove costruzioni e ristrutturazioni di strutture esistenti. Il presidente stima una cifra d’affari potenziale di una quarantina di milioni di euro per i Sunparks. Hna Tourism sviluppando l’esperienza di Pierre & Vacances in Cina procederà più spedita nel guadagnare quote sul mercato turistico cinese.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore