Orient Express dai treni agli hotel: partnership Accor-Lvmh-Sncf

19 aprile 10:17 2019 Stampa questo articolo

L’Orient Express è ora condiviso tra Accor, Sncf e Lvmh. Se il Gruppo luxury Lmvh ha acquistato il treno Venice Simplon che offre un viaggio da Venezia a Parigi passando dal Sempione, per parecchie migliaia di euro, gli altri due sarebbero intenzionati ad aprire una ventina di hotel a marchio Orient Express entro il 2030.

Lvmh ha appena completato l’acquisto del treno da Belmond, di cui ha finalizzato l’acquisizione proprio in questi giorni per la cifra di 3,2 miliardi di dollari. Intanto, Accor ha annunciato l’apertura di un primo albergo di lusso Orient Express a Bangkok, nel King Power Mahanakhon, l’iconico grattacielo della capitale thailandese.

«L’Orient Express aveva reinventato il viaggio in treno nel 1900 con le prime carrozze letto che collegavano l’Occidente all’Oriente, offrendo comfort e qualità a tavola mai viste prima – ha detto Michael Issenberg, direttore generale Asia Pacifico di Accor, secondo quanto riportato dal giornale francese Le Figaro – Offriremo lo stesso lusso e la stessa raffinatezza negli hotel».

Accor, associata alle ferrovie francesi Sncf con cui condivide la proprietà di Orient Express, possiede già dal 2017 il 50% della società che detiene il marchio.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore