Ora Malta è in formato conventions

by Silvia Pigozzo | 29 Marzo 2017 16:38

Un arcipelago per il Mice. Così si presenta a Milano, presso il Palazzo Gattinoni, il nuovo brand Convetions Malta in Italia, iniziativa di Malta Tourism Authority (Mta) con lo scopo di promuovere le isole maltesi come meta ideale per viaggi legati al segmento Mice, oltre che offrire la consulenza e assistenza agli organizzatori di eventi e alle associazioni.

Un progetto dal valore di circa 300mila euro presentato da Paul Bugeja, ceo di Mta, Edward Zammit, events operations, advisor, conventions Malta, oltre allo staff di Mta Italia, capitanato cui il direttore Claude Zammit Trevisan.

L’ospite speciale, oltre che motivational speaker. è stato Roberto Rasia. «I viaggi conference, incentive & association rappresentano oltre il 5% del turismo totale a Malta. Rispetto al mercato italiano, dal 2013 l’Italia occupa la prima posizione dei principali mercati del turismo business con un 25% del totale. Se contiamo che nel 2016 gli arrivi italiani a Malta sono stati 315mila unità, di questi, 34mila quelli legati al comparto Mice e business travel», ha affermato Bugeja.

Access All Areas, è questo il claim lanciato da Conventions Malta, un concetto fondamentale che lascia trapelare l’ampio margine di azione che hanno gli organizzatori che scelgono Malta come destinazione per eventi business, «potendo contare sul collegamento e sulla sinergia delle autorità locali e la disponibilità di infrastrutture. Inoltre, la maggior parte delle location disponibili gode delle caratteristiche di flessibilità, adattabilità e versatilità. Il tutto con un servizio che rispetta i più alti standard internazionali», ha aggiunto Edward Zammit.

Senza dimenticare l’accessibilità dall’Italia, collegata con voli diretti, anche operati da compagnie low cost, della durata di meno di due ore, da 13 città. A livello intercontinentale, sono 95 le città collegate all’arcipelago nel periodo estivo e 65 durante l’inverno.

Intanto Malta continua ad attrarre turisti, in crescita da sette anni a questa parte. Nel 2016 sono aumentati del 2%, arrivando a toccare i 2 milioni, di questi 620mila sono i crocieristi. La spesa turistica complessiva è stata di 1,7 miliardi di euro, a conferma che il turismo è tra i principali asset dell’economia del Paese.

Malta piace a un target eterogeneo di turisti, crescono gli arrivi tra i 25 e i 44 anni, +15% rispetto al 2015. «Oltre al turismo leisure e per famiglie, Malta garantisce un approccio innovativo e smart per tutti quei progetti di turismo business e incentive. Sale convegni, piazze e location prestigiose, magari fronte mare, per coniugare in modo armonico i momenti di affari e di piacere», ha precisato Zammit.

Le strategie di marketing
Per il 2017 sono già in preparazione numerose attività di marketing e comunicazione sul mercato italiano a supporto, sia per il corporate, con incontri one to one, che per le incentive house con l’obiettivo di consolidare la conoscenza della destinazione e farne ulteriormente emergere le sue potenzialità.

Una su tutte, la co-partnership con Gattinoni, che in questi giorni ospita una serie di eventi promozionali legati al brand Conventions Malta presso la propria sede principale di Milano. In programma anche fam trip tematici e un calendario di workshop specifici a cui si uniranno alcuni tra i principali attori maltesi dell’area Mice. Per quanto riguarda l’aspetto comunicazione, la novità sta tutta nel blog www.maltameeting.it[1] dedicato al settore e creato espressamente per il mercato italiano: «Uno strumento costantemente aggiornato con le iniziative che avranno luogo sotto il cappello Conventions Malta e rappresenterà un canale di comunicazione privilegiato tra gli operatori maltesi e italiani», ha concluso Zammit Trevisan.

Endnotes:
  1. www.maltameeting.it: http://www.maltameeting.it

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/ora-malta-formato-conventions/