E ora il Frecciarossa arriva a Roma Fiumicino

E ora il Frecciarossa arriva a Roma Fiumicino
20 Novembre 13:43 2018 Stampa questo articolo

Un altro passo in avanti nell’integrazione treno-aereo è stato compiuto. A Milano, con la presentazione dell’orario invernale in vigore dal 9 dicembre, il Gruppo Fs guidato da Gianfranco Battisti ha annunciato l’arrivo dei Frecciarossa all’aeroporto di Roma Fiumicino, anche in vista dell’acquisizione di Alitalia. Due treni veloci raggiungeranno il Leonardo da Vinci da Firenze, Pisa, La Spezia e Genova. Questi si andranno ad aggiungere a quattro corse da e per Venezia, che dal 18 dicembre saranno effettuate con il Frecciarossa.
Potenziata anche l’offerta Leonardo Express tra Roma Termini e Fiumicino con 16 nuove corse per un totale di 126 al giorno.
Tutti in attesa dei primi mesi del 2019, quando il Frecciarossa potrebbe fare rotta anche su Milano Malpensa.

NUOVO ORARIO INVERNALE. Tra le novità del nuovo orario anche un rafforzamento dell’alta velocità Milano-Roma con un Frecciarossa in partenza dalla stazione Centrale alle 5.20 e da Rogoredo alle 5.32, con sosta a Reggio Emilia alle 6.09 e arrivo a Termini alle 8.29.
Attenzione anche al sud Italia, dove aumenterà in modo significativo l’offerta. Il Frecciarossa abbrevierà il viaggio da Torino e da Milano per la costa adriatica, consentendo di raggiungere più rapidamente la Romagna e la Puglia e collegando, per la prima volta, Torino a Lecce.

Dieci i treni veloci sulla Roma-Bari nel fine settimana, con l’introduzione di due Frecciargento no stop che uniranno le due città in tre ore e trenta. In totale l’offerta sulla lunga percorrenza si amplia con 55 nuove fermate. Sulla Roma-Milano diventano 104 i Frecciarossa (tre in più) e 54mila i posti offerti al giorno; tra Milano e Venezia 48 i Frecciarossa (due in più) e 26mila i posti, con l’introduzione di una prima corsa del mattino da Milano e di un’ultima la sera da Venezia Santa Lucia. Un nuovo Frecciarossa collegherà di prima mattina Firenze con Roma e Napoli.

FRECCIALINK POTENZIATI. Si sviluppa anche la rete su gomma con i Freccialink operativi anche sulla rotta Bari-Matera, raggiungendo la Capitale europea della Cultura 2019, evento che vede Trenitalia nel ruolo di official carrier. Il servizio integrato treno+bus di Trenitalia tornerà anche nel prossimo inverno a raggiungere direttamente le più frequentate località sciistiche tra cui Cortina, Madonna di Campiglio, la Val Gardena, la Val di Fassa, Aosta e Courmayeur.

ASPETTANDO ROCK E POP. Potenziati anche i trasporti locali, grazie ai Contratti di Servizio sottoscritti con le Regioni: Bologna e la Romagna saranno collegate con 24 treni al giorno; 24 corse anche per il nuovo servizio metropolitano tra Bologna e Imola. In Liguria, 18 collegamenti tra Savona-Genova-Sestri Levante e il ritorno del 5 Terre Express da marzo. Con 4mila posti in più per accompagnare pendolari e turisti dal Ponente al Levante ligure.

In Campania, un treno ogni 8 minuti da Napoli per tutte le stazioni del capoluogo campano e una corsa ogni 15 da Campi Flegrei verso Pozzuoli. Offerta completamente rivisitata per la Puglia tra Barletta e Fasano e velocizzata sulla Foggia-Bari-Lecce. Sul Passante di Palermo, 12 collegamenti in più da Punta Raisi al Capoluogo siciliano.
Si attende intanto l’arrivo, dalla primavera 2019, dei primi 78 nuovissimi treni Rock e Pop, insieme alla consegna di altri Jazz e Swing.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore