E ora Amadeus blocca i prezzi dei voli

E ora Amadeus blocca i prezzi dei voli
29 giugno 07:00 2017 Stampa questo articolo

Prezzi bloccati per chi vende viaggi aerei al cliente finale. L’operazione targata Amadeus e Flyr ha il sapore di una attesa rivoluzione per l’intermediazione. FareKeep di Flyr, la startup americana oggetto di investimenti da parte di Amadeus, offre a coloro che cercano sui siti di agenzie viaggi, nelle piattaforme di metacomparazione o sui siti di compagnie aeree la possibilità di aggiudicarsi una tariffa specifica non soggetta ad aumenti e di proteggerla da incrementi legati alle commissioni.

Il machine learning e alcuni algoritmi ispirati a quelli del settore finanziario sono gli strumenti che aiutano i siti web a stabilire realmente il prezzo della commissione al fine di fissare una tariffa in base alla probabilità di cambiamento del prezzo.

Cambia la commissione, quindi, ma la tariffa resta bloccata. Se per le compagnie e per chi vende viaggi questa innovazione rappresenta un’opportunità significativa per aumentare i ricavi e ridurre i costi nella ricerca di nuovi clienti, l’ad può decidere di operare una soluzione di affidabilità e trasparenza con il cliente assicurandone il prezzo finale anche in fase di preventivo.

«Questo nuovo investimento conferma ulteriormente la forte collaborazione che abbiamo con Amadeus. Siamo entusiasti di sostenere le strategie d’innovazione e la crescita di diversi clienti con FareKeep, la nostra soluzione di tariffazione, e di trarre benefici dalla dimensione di Amadeus e di incrementare la fornitura dei nostri prodotti alle compagnie aeree, alle agenzie viaggio online e alle piattaforme di metacomparazione», afferma Jean Tripier, ceo di Flyr.

Tra i primi ad aver adottato la tecnologia Flyr e ad avere implementato in Spagna e Portogallo la soluzione FareKeep c’è la Olta Logitravel: «Il nostro obiettivo è quello di creare valore offrendo ai nostri clienti servizi capaci di soddisfare le loro esigenze e creare una migliore user experience che ci aiuti a fidelizzarli. Attraverso FareKeep offriamo maggiore flessibilità ai viaggiatori. Sfruttando l’opzione di blocco della tariffa, li coinvolgiamo in modi nuovi e diversi, li facciamo sentire importanti e, in questo modo, incrementiamo le possibilità di conversione», afferma Tomeu Bennasar, ceo di Logitravel.

«L’innovazione di FareKeep ha come obiettivo una shopping experience semplice che metta al centro il consumatore: l’opportunità di bloccare una tariffa dona sicurezza al cliente oltre a maggiore tempo di riflessione. Per le compagnie aeree questo si traduce in una più elevata possibilità di essere scelte dal consumatore per l’acquisto del volo senza costi aggiuntivi», è la conclusione di Gianni Pisanello, direttore strategic marketing director di Airline Distribution Marketing.

Le altre novità che Flyr sta preparando per il futuro sono due: una soluzione di pagamento gratuita che consente a chi vende viaggi di offrire ai viaggiatori la possibilità di rateizzare il pagamento di un biglietto aereo o una camera d’albergo, la garanzia del prezzo che rimborsi il viaggiatore nel caso in cui il costo del biglietto aereo acquistato scenda dopo la finalizzazione del suo acquisto.

L'Autore