Oneworld, con Fiji Airways nasce il servizo Connect

05 Giugno 06:00 2018 Stampa questo articolo

L’alleanza Oneworld lancia un nuovo modello di partnership con i vettori per offrire più connessioni, servizi e benefit ai clienti del suo network mondiale. A inaugurare il nuovo servizio – Oneworld Connect – attraverso una piattaforma sarà la compagnia aerea Fiji Airways che, tra pochi mesi, inizierà ad offrire voli in connessione e servizi e benefit per gli aderenti all’alleanza (30 compagnie aeree tra full e junior member che contano circa 530 milioni di passeggeri l’anno).

Oltre a Fiji Airways, ci sono anche altri vettori interessati al programma che saranno svelati nel corso dei prossimi mesi. Per prendere parte al programma Oneworld Connect ogni linea aerea dovrà avere bisogno di almeno 3 vettori Oneworld come sponsor. Per Fiji Airways gli sponsor sono stati American Airlines, British Airways, Cathay Pacific and Qantas. Quest’ultima, inoltre, avrà un ruolo di mentoring aiutando Fiji Airways a implementare il processo di connessione con Oneworld.

I partner di Oneworld Connect potranno garantire benefit e vantaggi a tutti i clienti dell’alleanza, soprattutto i frequent flyers. I clienti con status Emerald, Sapphire e Ruby, per esempio,  avranno la priorità ai banchi check in e all’imbarco. Tra Connect partner e membri di Oneworld, inoltre, ci saranno i seguenti benefit e vantaggi validi per tutti i clienti: check in condiviso per passeggeri e bagagli incluse connessioni e voli con qualunque partner o membro di Oneworld; la possibilità di guadagnare e accumulare miglia con tutti i programmi fedeltà delle varie compagnie e di Oneworld; l’accesso alle lounge delel compagnie aeree aderenti negli aeroporti per tutti i passeggeri di First o Business Class.

Tutti i partner Oneworld Connect metteranno, inoltre, a disposizione il loro network su Global Explorer, la tariffa round-the-world dell’alleanza. Fiji Airways, per esempio, permette l’inclusione di sette territori sia nel network Oneworld che nel Global Explorer: le isole Fiji, Kiribati, Isole Salomone, Tonga, Tuvalu, Vanuatu e Samoa.

«Dal 1998, anno in cui è nata l’alleanza, abbiamo esteso il network fino a contare il 60% dell’industria globale e il 70% delle vendite nei top 125 aeroporti mondiali – sottolinea il chairman di turno Onewolrd e ceo di Finnair, Pekka Vauramo – In futuro pensiamo di continuare a crescere aggiungendo nuovi membri che abbiano una presenza significante nei mercati-chiave per avere sempre più connessioni con i grandi centri del business mondiale. Nel frattempo, però, con Oneworld Connect portiamo più offerta e benefici a tutti i clienti dell’alleanza».

«L’attuale network di Oneworld offre più di mille destinazioni in 150 Paesi, ma ci sono ancora alcune regioni dove dobbiamo rafforzare la nostra presenza. È difficile trovare candidati all’altezza dei nostri elevati criteri di servizio e affidabilità, ma Fiji Airways è dentro questi parametri. Inoltre, Oneworld Connect permette una nuova forma di partnership a quelle compagnie aeree che hanno un network odi interesse per i nostri vettori membri, ma che non possono o non vogliono al momento entrare nell’alleanza come full member, oppure non soddisfano tutti i requisiti», ha dichiarato il ceo di Oneworld,  Rob Gurney.

Le quindici maggiori compagnie aeree membri di Oneworld sono: American Airlines, Iberia, Cathay Pacific, British Airways, Finnair, Latam Airlines, Qantas, Japan Airlines, Malaysia Airlines, S7Airlines, Qatar Airways, Royal Jordanian e SriLankan Airlines.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore e giornalista de L'Agenzia di Viaggi Magazine.

Guarda altri articoli