Nh Hotel certifica sei hotel con l’eco-label Green Key

15 maggio 07:00 2019 Stampa questo articolo

Nh Hotel Group accelera sulla sostenibilità e la tutela ambientale con sei nuove strutture certificate eco-label di Green Key: un progetto d’innovazione ed eco-efficienza che riduce il lavaggio della biancheria da letto e delle asciugamani per un minore impatto ambientale. Un progetto che fa prende spunto dal varo nel 2017 del Piano Strategico di Sostenibilità. Da allora, la carbon footprint per camera occupata è stata ridotta del 72%, il consumo energetico del 34% e il consumo d’acqua del 31%. Risultati che hanno aiutato gli hotel della catena a confermare i tre principi fondanti: riduzione del proprio impatto sul cambiamento climatico, aumento dell’efficienza nell’uso delle risorse e sviluppo di prodotti più sostenibili.

Certificazioni come Green Key aiutano Nh Hotel Group a migliorarsi ulteriormente e rappresentano un solido impegno nei confronti dell’ambiente. Nel corso del 2018, sono stati sei i nuovi hotel del Gruppo a ricevere questa certificazione, portando a 46 il totale delle strutture contraddistinte dall’eco-label in Belgio, Francia, Messico, Sud Africa e Paesi Bassi.

I sei nuovi alberghi con certificazione Green Key sono: Nh Brussels Bloom e Nh Brussels Eu Berlaymont, Nh Messico City Centro Histórico e Nh Collection Guadalajara Providencia; Nh Cape Town The Lord Charles e Nh Collection Eindhoven Centre.

«La sostenibilità ambientale è uno dei pilastri fondamentali di Nh Hotel Group. Tutti i nostri hotel mettono la sostenibilità e l’eco–innovazione al primo posto, e infatti sono ben 140 le strutture ad aver ottenuto la certificazione Green Key o altri riconoscimenti per le loro iniziative. Siamo davvero felici di poter continuare a collaborare con Green Key e con altre organizzazioni ambientali per rafforzare le nostre relazioni», ha dichiarato Rufino Pérez, chief operations officer di Nh Hotel Group.

«Essere partner ufficiale di Nh Hotel Group ci rende orgogliosi. A oggi sono 46 gli hotel tra Paesi Bassi, Belgio, Francia, Messico e Sud Africa ad aver ricevuto la certificazione Green Key, e altri stanno lavorando per poter raggiungere i requisiti necessari a ottenerla. Attraverso il nostro supporto, vogliamo ispirare e motivare gli hotel del Gruppo a raggiungere risultati di sostenibilità ambientale ancora maggiori», aggiunge Finn Bolding Thomsen, international director di Green Key.

L'Autore