Newco Alitalia, spunta l’interesse di Claudio Lotito

Newco Alitalia, spunta l’interesse di Claudio Lotito
07 giugno 15:12 2019 Stampa questo articolo

Nella girandola di nomi e ipotesi infinite per il futuro di Alitalia mancava ancora un nome legato al settore del calcio e dell’imprenditoria romana. Puntualmente, quindi, è spuntato su alcuni quotidiani il nome di Claudio Lotito, presidente della Società Sportiva Lazio, come possibile azionista della cordata che andrà a formare la newco di Alitalia.

Se Lotito in un primo momento non ha voluto commentare la vicenda, dopo poche ore ha rilasciato una dichiarazione ala stampa. «C’è interesse da parte nostra. Stiamo lavorando sul dossier. Siamo abituati, come gruppo, ad analizzare e valutare con attenzione i progetti quando ci vengono sottoposti, come in questo caso», ha commentato l’imprenditore a Milano Finanza.

Dichiarazioni di circostanza che non hanno, però, diradato le nubi su un eventuale forte coinvolgimento nel salvataggio dell’ex compagnia di bandiera. Nel frattempo si avvicina l’ennesima deadline (15 giugno) per presentare il piano industriale e i segnali che arrivano da Ferrovie dello Stato non sono confortanti.

Gira voce, infatti, che Atlantia – holding controllata dai Benetton cui fa capo il controllo di Autostrade e Aeroporti di Roma – starebbe già valutando un frettoloso dietrofront. La cordata rimarrebbe orfana, quindi, di un partner di peso.

Quello che è certo, al momento, è il coinvolgimento di Delta Air Lines con una quota del 10-15%, Fs dovrebbe controllare il 30% e al Tesoro spetterebbe un ulteriore 15%. All’appello manca una grossa porzione della torta Alitalia, tema su cui si confronteranno i vertici di Fs durante il prossimo consiglio di amministrazione (12 o 13 luglio). In prospettiva, quindi, è facile immaginare che Gianfranco Battisti, ad di Ferrovie, chiederà un ulteriore rinvio ai commissari straordinari per la presentazione del piano industriale.

L'Autore