Necci (Skål Roma): «Perdere la Ryder Cup 2022 è un grave errore»

Necci (Skål Roma): «Perdere la Ryder Cup 2022 è un grave errore»
09 febbraio 09:51 2017 Stampa questo articolo

Quest’anno uno dei Quality Awards di Skål International è andato a Franco Chimenti, presidente della Federazione Italiana Golf. Proprio in questa occasione un grido d’allarme è stato lanciato dai vertici di Skål Roma sul rischio, per la Capitale, di non ospitare la Ryder Cup di golf, terzo evento mediatico sportivo internazionale, dopo i Mondiali di calcio e le Olimpiadi.

«Siamo davvero rammaricati – ha detto il presidente Roberto Necci – di apprendere che il Senato ha stralciato dal decreto salva-banche, per inammissibilità, l’emendamento che conteneva le garanzie accessorie per la Ryder Cup 2022, mettendone a rischio la sua organizzazione. Noi rappresentiamo l’intera filiera degli imprenditori del turismo e, dopo i Giochi Olimpici, perdere anche questo evento ci sembra l’ennesima occasione sfumata per dare a Roma un nuovo impulso verso un turismo di qualità con forti ricadute economiche sul territorio in termini di occupazione e introiti economici».

Gli ha fatto eco anche il vicepresidente di Skål Roma, Germano Gaudenzi, che è anche presidente di Federlazio Turismo: «L’organizzazione della Ryder Cup avrebbe da subito delle forti ricadute in termini di visibilità e di promozione di Roma e del nostro Paese, anche in termini occupazionali, grazie a tutte le competizioni golfistiche internazionali che potrebbero anticipare il grande evento del 2022».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli