Navigare sul Brahmaputra: il Bangladesh inedito di Maurizio Levi

Navigare sul Brahmaputra: il Bangladesh inedito di Maurizio Levi
03 Agosto 06:34 2017 Stampa questo articolo

È in distribuzione nelle agenzie il nuovo catalogo I Viaggi di Maurizio Levi che contiene numerose proposte per il periodo ottobre 2017-aprile 2018. Tra le novità 13 esperienze uniche, ossia itinerari inediti, che contano una sola data di partenza, esclusiva e irripetibile, pensati per i viaggiatori in cerca di un coinvolgimento emotivo più intenso.

Tra queste spicca la navigazione sul Brahmaputra, in Bangladesh, alla scoperta dei templi e delle popolazioni dimenticate delle aree sconosciute a nord del Paese. Il viaggio si spinge nel cuore più intimo e profondo della terra del Bengala, dove la minoranza etnica Oraun conta la sua più numerosa comunità nelle aree del distretto di Rangpur. Vivono in piccoli villaggi di 15/30 famiglie e come gli altri gruppi adivasi hanno una propria lingua e proprie tradizioni. Le loro case sono generalmente costruite con fango, bambù e fibre vegetali. Hanno utensili arcaici e vivono di agricoltura anche se non disdegnano la caccia, in cui sono molto abili. Si tratta di realtà essenziali che vivono sotto l’egida di un capo villaggio a cui la comunità locale fa riferimento. Le donne vestono il sari e gli uomini il longyi. Le loro danze sono molto particolari e al ritmo di tamburi si snodano in serpentoni umani.

L’esperienza di viaggio, in partenza esclusiva l’11 novembre, è resa unica anche dalla presenza di un collaboratore de I viaggi di Maurizio Levi che da anni, in loco, si occupa di un progetto umanitario il cui scopo è quello di aiutare la sopravvivenza delle ultime tribù adivasi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore