Nasce GimmeGuide, il portale delle guide turistiche in regola

Nasce GimmeGuide, il portale delle guide turistiche in regola
28 novembre 06:42 2019 Stampa questo articolo

Si chiama GimmeGuide ed è il primo portale di prenotazione online di guide turistiche certificate. Una startup che ha avuto subito l’appoggio pieno delle associazioni di categoria perché come spiega il giovane  fondatore italo-indiano, Ullas Gallarato, «il caricamento delle guide avviene con una apposita iscrizione che prevede la certificazione di un regolare patentino. Così come tutte le agenzie di viaggi che vorranno iscriversi e servirsi del portale dovranno dimostrare di avere regolare licenza, assicurazioni e fondo di garanzia».

Di fatto si colma una lacuna poiché né in Italia né in Europa esiste un portale così strutturato che in una seconda fase prevede anche altri tipi di servizi a disposizione di adv e consumer, e quindi utili per chi esercita la professione di operatore turistico e fondamentali per il turista. «Il portale – aggiunge Gallarato – sarà operativo prima di Natale e stiamo raccogliendo con l’ausilio delle associazioni di categoria delle guide e accompagnatori turistici, numerose adesioni. In altre parole il database è praticamente pronto e sarà uno strumento prezioso anche per i siti e le location culturali che potranno caricarvi informazioni e canali di prenotazione online».

Non a caso alla presentazione hanno preso parte i vertici di ConfGuide (Confcommercio), Federagit (Conferesercenti), Aigae (guide ambientali naturaliste) e Angt (associazione nazionale guide turistiche), ed anche delle principali associazioni di adv come Fiavet, Assoviaggi, Federturismo, Aiav, Cna-Turismo e Anci. E questo anche perché spesso la ricerca di guide turistiche in loco e certificate non è semplice: l’80% di queste figure professionali non risponde al telefono perché impegnata nel suo lavoro; di conseguenza il mezzo più semplice per ottenere riscontri certi è il sito web.

LA COLLABORAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI. Per un Paese come l’Italia, che vanta oltre 44 milioni di visitatori con motivazioni culturali e 55 siti Unesco, GimmeGuide è lo strumento digitale che potrebbe da un lato incentivare l’organizzazione di visite guidate di qualità e dall’altro fronteggiare l’abusivismo.

Infatti, parallelamente all’iniziativa operativo-commerciale sul web, verrà fatta una comunicazione mirata con lo slogan “Stop Turismo abusivo” per sconfiggere questo fenomeno che, come ha sottolineato Fulvio Avataneo, presidente Aiav «colpisce trasversalmente tutta la filiera, dall’hôtellerie alle agenzie di viaggi, alle guide turistiche. Con un simile portale le agenzie di viaggi possono sicuramente dotarsi di uno strumento di vendita in più».

Pieno appoggio anche da Fiavet, come confermato dalla presidente, Ivana Jelinic: «Il cambiamento che vogliamo nei confronti dell’abusivismo è anche culturale: dobbiamo far capire che per  organizzare viaggi ed escursioni ci vuole professionalità certificata e che il fai da te danneggia tutti, a partire dal consumatore. Operazioni come questa possono certamente aiutare a fare chiarezza e dare al mercato turistico un taglio davvero professionale».

COME FUNZIONA. Il funzionamento di GimmeGuide è semplice: dopo una rapida consultazione delle guide turistiche sul territorio, si effettua la prenotazione e si attende la conferma. La ricerca e il booking possono essere effettuati sia dalle agenzie di viaggi, che sono i maggiori committenti di guide, che dal consumatore finale. A prenotazione finalizzata, gli utenti riceveranno anche una copertura assicurativa in caso di annullamento.  Inoltre, tra i plus del portale, c’è l’accessibilità e fruibilità anche per persone con disabilità poiché è prevista la trascrizione in tempo reale dell’audio della guida per i non vedenti, ipovedenti, mentre per visitatori con ridotta mobilità è previsto uno spazio con le info sui musei, castelli, dimore storiche e altri siti culturali accessibili.

Nella seconda fase operativa, GimmeGuide verrà dotato anche della funzione “Gps-Tracking turisti” che avviserà la guida se un visitatore del suo gruppo si è allontanato troppo o si è perso nel giro turistico, così come è previsto un login booking per i siti culturali che vorranno implementare la loro presenza nel sito web con la funzione di prenotazione e saltafila.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli