Nasce Destinazione Campania, il marketplace delle esperienze

Nasce Destinazione Campania, il marketplace delle esperienze
26 Settembre 09:54 2019 Stampa questo articolo

È stato presentato a Milano, allo Spazio Campania, Rete Destinazione Sud Srl innovativa, un nuovo modello di promo-commercializzazione territoriale integrato con il turismo a servizio delle filiere locali. «È un progetto partecipato dal basso, innovativo per l’Italia – ha chiarito Michelangelo Lurgi, presidente di Rete Destinazione Sud – Si potrà acquistare tutto online, turismo ma anche servizi, enogastronomia, pezzi di artigianato. Non vendiamo un prodotto ma un’esperienza. Vogliamo far vedere come si fa il pane di Matera con l’artigiano, cos’è la lamparata con la pesca turismo, abbiamo venduto la storia dei briganti come opportunità di raccontare un territorio martoriato per decenni. Mangiare la frittura di pesce a Cetara è un’esperienza non replicabile altrove».

I primi portali di destinazione già messi in rete sono tre per Destinazione Campania (Cilento; Salerno; Sele/ Tanagro/Vallo di Diano) e uno per Destinazione Basilicata (Matera), con 1.000 associati e 4mila operatori coinvolti. Sono inoltre in via di completamento altri cinque portali: Irpinia, Sannio, Ischia, Salento e Borghi dello Ionio, che entro il 2020 porteranno a 5mila gli associati con circa 10mila operatori coinvolti.

La nuova società prende avvio con un capitale sociale di 500mila euro, puntando ad aumentare la capitalizzazione a 1 milione di euro entro il 30 Gennaio 2020. A regime sono previsti tra i 120 e i 160 soci. La Srl sarà iscritta alla sezione speciale del Registro delle Imprese dedicata alle startup innovative.

Andrea Prete, presidente Unioncamere Campania, ha ricordato la grande opportunità data dall’apertura dell’aeroporto Salerno Costa d’Amalfi entro il 2020, mentre Giovanni Bastianelli, direttore generale Enit, ha sottolineato due aspetti che intercettano i cambiamenti del turismo: «la cultura dell’ospitalità si fa dal basso, con l’orgoglio di fare vedere le cose che si hanno». Quanto all’online, «dobbiamo lavorare sul valore non sul volume, abbiamo cose da inserire all’offerta digitale non replicabili: la tradizione, il food, la diversità dei territorio, la sostenibilità e il rapporto con la natura. Oggi vincono le destinazioni che sanno offrire un mix che soddisfi le esigenze di tutti».

Destinazione Campania sarà protagonista allo Spazio Campania di Milano nel corso di 14 giornate di eventi dedicati alla promozione del territorio. Alle agenzie di viaggi della Lombardia sono dedicate le giornate del 16 e 17 ottobre in cui saranno presentati i vari soggetti che partecipano alla rete con la volontà di proporsi in modo diretto all’adv.

L'Autore