Msc conferma gli imbarchi dalle regioni arancioni e gialle

by Claudia Ceci | 16 Novembre 2020 12:23

Imbarcarsi e partire su una nave da crociera è possibile anche oggi, se si proviene da regioni arancioni o gialle.

Allo stato sappiamo che il dpcm ha consentito alle navi da crociera la prosecuzione[1] degli itinerari e che, relativamente alle nuove restrizioni del governo italiano sugli spostamenti e sui viaggi per raggiungere i porti di imbarco delle navi da crociera, non è consentito l’imbarco[2] agli ospiti residenti o provenienti dalle regioni indicate come “zone rosse”.

Come spiega Msc Crociere, se invece si è residenti in regioni denominate come “zone arancioni” o “zone gialle” sarà possibile imbarcarsi. Così come restano aperti i porti di imbarco delle regioni arancioni (quindi per esempio anche della Liguria) o gialle.

Se il percorso per il raggiungimento del porto prevede semplicemente il transito in regioni “rosse”, sarà possibile effettuarlo. È sufficiente per gli spostamenti, essere muniti di apposito modulo di autocertificazione, come prevede il ministero dell’interno, indicandovi il motivo del transito, ovvero il raggiungimento del porto di imbarco. E all’occorrenza, se richiesto, mostrare il biglietto della crociera, che comunque va obbligatoriamente stampato e portato con sé per effettuare il check in al terminal e poter salire a bordo della nave.

Endnotes:
  1. il dpcm ha consentito alle navi da crociera la prosecuzione: https://www.lagenziadiviaggi.it/il-governo-salva-le-crociere/
  2. non è consentito l’imbarco: https://www.lagenziadiviaggi.it/crociere-imbarco-vietato-per-chi-arriva-dalle-zone-rosse/

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/msc-conferma-gli-imbarchi-dalle-regioni-arancioni-e-gialle/