Ecco Msc Bellissima, la gemella diversa

06 marzo 07:00 2019 Stampa questo articolo

Ha preso il mare per il suo viaggio inaugurale verso Genova Msc Bellissima, 16ª unità della flotta e nuova ammiraglia di Msc Crociere, dopo il varo nel porto di Southampton. Oltre 171mila tonnellate di stazza lorda, lunga 315,3 metri, larga 43 e alta 65; seconda nave della classe Meraviglia, con 2.217 cabine, una capacità di 5.686 passeggeri, 1.536 membri di equipaggio, che può navigare fino alla velocità di 22,7 nodi. Un battesimo indimenticabile, segnato dal vento, con cui gli uomini di mare sanno bene che non si scherza, che ha fatto scattare il piano B nel corso della cerimonia sul ponte della promenade; un cambio di programma magistralmente condotto da Pierfrancesco Vago, executive chairman della compagnia e da Sophia Loren, alla sua 14ª nave in veste di madrina.

La serata è stata presentata dalla star televisiva Holly Willoughby. Sul palco ha cantato Andrea Bocelli con il figlio Matteo; altro momento magico, la performance del Cirque du Soleil at Sea, con lo spettacolo ideato per il varo, in un crescendo di arte, danza, luci e colori. Fino al momento il cui la bottiglia si è infranta sulla prua della nave, tra fuochi d’artificio e lunghi applausi. E poi tanta musica con Nile Rodgers, leader degli Chic.

«Ogni nave per noi è diversa, anche quelle gemelle – ha detto il ceo Gianni Onorato – Cerchiamo innovazioni continue per migliorare l’esperienza degli ospiti a bordo e i nostri capisaldi sono tre: ristorazione, intrattenimento, tecnologia». Bellissima è progettata per navigare in tutte le stagioni, ricca di funzionalità, incluse le tecnologie per il confort degli ospiti, come Zoe, prima assistente virtuale del settore. Tra le novità, due show del Cirque du Soleil at Sea, in esclusiva per i passeggeri: “Syma”, storia epica di un giovane marinaio, e “Varélia”, svolta futuristica in una favola medievale. La compagnia ha annunciato la partnership con Raymond Blanc, uno dei migliori chef al mondo, che si aggiunge alle collaborazioni in essere con le eccellenze dell’enogastronomia.

Tra le caratteristiche dell’ammiraglia: il più grande schermo al led sul mare, con una lunghezza di 80 metri sulla promenade stile Mediterraneo di 96 metri, progettata per essere il principale punto d’incontro della nave; 12 aree ristorante, più di 20 bar e lounge; 10 tipi di cabine tra cui scegliere; 85 suite dello Yacht Club, con l’ospitalità di lusso in un’area estesa su tre ponti, strutture private e servizio concierge h24.

«Il mercato cambia come cambiano usi e costumi dei viaggiatori. Aumentano le opportunità e l’offerta è sempre più segmentata – ha spiegato il country manager Italia Leonardo Massa – Il 2019 è l’anno dei 30 milioni di passeggeri e se il settore cresce è anche per la capacità di innovare, targettizzare (crociere da tre a 118 giorni), destagionalizzare. Con Bellissima, Grandiosa e Virtuosa avremo 7mila nuove cabine, che corrispondono alla capacità alberghiera di una città di grandi dimensioni».

Dopo la stagione estiva nel Mediterraneo Occidentale, Bellissima farà rotta negli Emirati Arabi per l’inverno 2019/20 e raggiungerà l’Asia per l’estate prossima, con itinerari in Cina e Giappone.

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli