Moby-Tirrenia Cin verso la fusione: la sede sarà in Sardegna

Moby-Tirrenia Cin verso la fusione: la sede sarà in Sardegna
18 giugno 16:55 2018 Stampa questo articolo

«Da uomo di mare sono abituato a non spargere parole al vento. E la realtà dei fatti è che Moby e Tirrenia Cin diventeranno entro fine anno un’unica compagnia e che questa compagnia sarà sarda». A parlare, attraverso una nota stampa, è Vincenzo Onorato, presidente di Onorato Armatori.

«Tirrenia Cin – prosegue – per pochi mesi trasferirà la sua sede legale a Milano, per consentire tutti gli adempimenti preliminari alla fusione con Moby nei tempi i più stretti possibile; condizione questa che non sarebbe stata così certa e rapida mantenendo le sedi legali separate. Quindi, come deliberato dal Consiglio di amministrazione e come comunicato anche agli investitori, entro fine anno le due società, Tirrenia CIin e Moby, si fonderanno in un’unica realtà. In contemporanea, la sede legale della nuova compagnia sarà trasferita in Sardegna in modo definitivo».

Così, dopo le polemiche e la presa di posizione della Regione sarda sull’annunciato spostamento della sede legale di Tirrenia da Cagliari a Milano, il presidente Onorato chiarisce la posizione dell’azienda, provando a spegnere il «fuoco dello sterile albero delle polemiche».

L’operazione, di cui si parlerà martedì 19 in un incontro tra i vertici della compagnia e l’assessorato ai Trasporti, «per la prima volta nella storia riconosce alla Sardegna il diritto di essere arbitra del suo destino».
«Sul mare non c’è spazio per i se e per i ma. La scelta, che produrrà per la Sardegna solo effetti positivi a partire da quelli fiscali, è stata compiuta», conclude il presidente, ricordando gli oltre 500 sardi che lavorano nel Gruppo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore