Prima missione in Cina per il Convention Bureau Roma e Lazio

12 novembre 15:22 2018 Stampa questo articolo

Il Convention Bureau Roma e Lazio vola  in missione in Cina per la prima volta, grazie  al supporto del ministero dello Sviluppo Economico. Obiettivo: elevare l’attrattività dell’offerta congressuale della destinazione in uno dei bacini di maggiore espansione per il turismo incoming.

La missione cinese vedrà un fitto programma di presentazioni, workshop e occasioni di incontro con le principali istituzioni cinesi del turismo outbound e con importanti buyer cinesi della filiera Mice.

Il progetto è organizzato in collaborazione con lce-Italian Trade Agency, Aeroporti di Roma e il supporto di Enit-Agenzia Nazionale per il Turismo.

I lavori del CBReL, rappresentato dal vicepresidente Stefano Fiori, si apriranno a Pechino, il 12 e il 13 novembre, e toccheranno altre tre importanti città: Shanghai, dal 16 al 18 novembre in occasione della fiera Citm, Guangzhou, il 20 novembre, e Xi’An, il 22 novembre.

In occasione della prima tappa nella capitale cinese, il Convention Bureau Roma e Lazio incontrerà gli interlocutori istituzionali e gli stakeholder in diverse occasioni di presentazione e networking organizzate in collaborazione con Aeroporti di Roma che sarà presente con l’amministratore delegato, Ugo de Carolis.

In particolare, il 13 novembre, nell’Hotel Four Seasons Beijing, avrà luogo  l’evento “Rome: the gateway to your business” organizzato da CBReL e Aeroporti di Roma, con la partecipazione  dell’ambasciatore italiano in Cina, Ettore Sequi, del presidente di China Tourism Academy, che presenteranno i nuovi servizi messi a disposizione per migliorare l’accoglienza del turista cinese in Italia, davanti ad una  platea di oltre 60 operatori provenienti dalle più importanti aziende cinesi del Mice (Meetings, Incentives, Conventions, Exhibitions).

L'Autore