Arriva la tassa di sbarco nelle isole minori

Arriva la tassa di sbarco nelle isole minori
15 Febbraio 13:44 2017 Stampa questo articolo

Dal Milleproroghe rispunta l’imposta di sbarco sulle isole minori. Il balzello, pari a 2,5 euro a passeggero, che di fatto non ha mai visto la luce a causa del blocco dei tributi locali in vigore dal 2016, potrà essere introdotto nel 2017.

Nel dettaglio il nuovo balzello, sostitutivo dell’imposta di soggiorno, viene circoscritto agli sbarchi nelle isole minori attraverso collegamenti di linea o vettori abilitati al trasporto di persone.

Il contributo sarà riscosso, unitamente al prezzo del biglietto, dalle compagnie di navigazione che operano sull’isola. Saranno loro le responsabili del pagamento con diritto di rivalsa sui soggetti passivi.

Il contributo graverà solo sui turisti e risparmierà invece i residenti, i lavoratori e gli studenti pendolari. Esclusi anche i familiari dei contribuenti che abbiano pagato l’Imu per un immobile situato nel territorio dell’isola: ai fini del pagamento del contributo di sbarco saranno equiparati ai soggetti residenti

  Categorie

L'Autore