Milano pronta al decollo con il World Routes 2020

Milano pronta al decollo con il World Routes 2020
26 luglio 07:00 2018 Stampa questo articolo

È fatta. Milano si è aggiudicata il World Routes 2020, evento mondiale leader del settore aeronautico che porterà sotto lo stesso tetto – quello dei padiglioni di Fiera Milano dal 5 all’8 settembre – compagnie, aeroporti e stakeholder dell’industria del turismo internazionale. L’annuncio è stato dato nella sede meneghina di Assolombarda e il documento per la partecipazione alla gara organizzata da Ubm è stato redatto da Sea, Mi.Co, Regione Lombardia e Comune di Milano.

«Il successo ottenuto – spiega Alessandro Spada, vicepresidente di Assolombarda, aprendo l’incontro – conferma l’ottimo rapporto tra pubblico e privato partito con Expo e andato in crescendo. Milano è oggi protagonista assoluta nella moda, nel food, nell’innovazione e il nostro associato Sea è uno degli elementi di punta in questo scenario. Negli anni sono stati raggiunti risultati importanti con Malpensa perché ha saputo rimettersi in gioco e oggi è più che mai necessario continuare nella politica degli investimenti».

«Siamo in una fase di straordinaria ripresa – sostiene Pietro Modiano, presidente Sea – e Malpensa, premiata come Best European Airport nel 2015, lo testimonia. Con World Routes abbiamo voluto partecipare facendo squadra anche con le istituzioni del territorio. L’evento, che consentirà di rafforzare la brand awareness delle destinazioni Milano e Lombardia, sarà la sede nella quale si confronteranno i big del settore e le statistiche confermano che le città che hanno ospitato World Routes hanno aumentato il loro incoming e le nuove rotte. Inoltre, quattromila persone che contano nel mondo aeronautico si troveranno a Milano non solamente per parlare di business ma anche per apprezzarne l’accoglienza e le eccellenze culturali. Abbiamo evidenziato la capacità di lavorare insieme, dimostrando che il sistema aeroportuale lombardo è solido e insiste su un territorio interessante e dinamico».

«World Routes è un catalizzatore per il business con un impatto immediato, un prodromo negli anni precedenti e un effetto trainante», aggiunge Emilio Bellingardi, general manager Sacbo. «Aver portato questo importante evento internazionale a Milano non era un risultato scontato e Sacbo conferma la propria vicinanza non solo geografica».

Andrew Williams, group director Ubm Aviation and Marine, si è complimentato per il successo: «Pianteremo semi che daranno ottimi frutti nel futuro grazie alle nostre migliori piattaforme di business. L’evento attrae delegati da tutto il mondo dando loro la possibilità di incontrarsi per intercettare opportunità di affari, negoziare e costruire relazioni. A Milano 2020 si deciderà dove si volerà in futuro. Siamo la più grande organizzazione di eventi B2B al mondo e porteremo la città al centro dell’aviation».

Steven Small, brand director World Routes, ha aggiunto apprezzamenti per la straordinaria qualità professionale del team che ha candidato Milano a questo successo, garantendo una partnership a tutto tondo con la città e la regione. «I nostri eventi si caratterizzano nel generare indotto economico correlato tra il sistema aviation e il territorio e ci aspettiamo questo risultato anche a Milano. Alcuni studi hanno rilevato che le città ospitanti l’evento registrano in media un aumento del network aereo di circa il nove per cento nei tre anni successivi».

«L’iniziativa è stata possibile perché Milano dimostrato ancora una volta – spiega Roberta Guaineri, assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita al Comune di Milano – di saper lavorare in team al di là dei colori politici, presentando un’offerta attrattiva a tutto tondo con il proprio territorio. Il dopo-Expo va guidato con scelte importanti come World Routes, che ci impegniamo a rendere memorabile. Il turismo milanese è solido e con numeri molto elevati. Nei primi sei mesi dell’anno sono stati circa cinque milioni i visitatori, +7,3% rispetto allo stesso periodo del 2017».

Alan Christian Rizzi, sottosegretario alla presidenza della Regione Lombardia con delega ai rapporti internazionali, conferma l’impegno della nuova Giunta per World Routes, per il quale «cercheremo di coinvolgere anche il governo. Milano ha dimostrato di potersi candidare e ottenere ottimi risultati e manterremo la promessa di organizzare eventi partecipativi anche in città in tutta la regione. Continueremo così nell’impegno comune a favore dei nostri territori, dello sviluppo economico e del benessere di quanti abitano, lavorano e vengono serviti dagli aeroporti di Linate, Malpensa e Orio al Serio».

Al termine dell’incontro Regione Lombardia, Comune di Milano, Sea e Sacbo hanno firmato l’accordo come comitato promotore di World Routes Milan 2020. Il percorso verso l’evento milanese prevede ora la partecipazione a World Routes Guangzhou 2018 e Adelaide 2019, dove avverrà il passaggio del testimone.

L'Autore

Paola Dragotto
Paola Dragotto

Guarda altri articoli