Messico, Tianguis da record con il +37% di aziende

Messico, Tianguis da record con il +37% di aziende
06 Aprile 12:42 2017 Stampa questo articolo

Numeri record per la 42ª edizione del Tianguis Turistico, organizzato ad Acapulco dall’Ente del Turismo del Messico. Rispetto al 2016, sono stati superati i risultati in termini di partecipanti (10mila, + 6%), di business meeting (44.312, +35%), di aziende presenti (973, +37%), di buyer (1.608, +29%) e di Paesi (88, +9%). Tra l’altro quest’anno erano presenti per la prima volta Bahamas, Isole Cayman, Haiti, Lussemburgo, Macedonia, Montenegro, Serbia, Tanzania e Zimbabwe, mentre il Canada, le nazioni dell’Alleanza del Pacifico e la città di Houston (Texas) sono stati gli ospiti d’onore.

L’evento ha riscosso un grande successo anche sui social media, generando più di 420 milioni di post sui social network, pari a un aumento del 1.035% rispetto allo scorso anno; mentre l’hashtag ufficiale dell’evento #TianguisTuristico è stato trending topic a livello nazionale per più di 14 ore e per un’ora e mezza a livello mondiale.

Inoltre la campagna “Viajemos Todos Por Mexico” (Andiamo tutti in Messico) ha portato a 12.384 appuntamenti con più di 36 aziende messicane e 344 business locali messicani, che hanno così contribuito ad arricchire la nuova versione del sito viajemostodospormexico.com: la pagina offre ora più di 2.500 pacchetti turistici, con un’ampia scelta di prezzi e destinazioni per tutte le stagioni, così da incentivare il turismo durante tutto l’anno.

Il Tianguis Turistico è del resto l’evento più importante per l’industria del turismo del Messico, che genera più di 9 milioni di posti di lavoro, come ha ricordato il presidente messicano Enrique Peña Nieto in occasione della cerimonia di inaugurazione. Presente alla cerimonia anche il segretario generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (Unwto), Taleb Rifai, che ha sottolineato come nel 2016 il Messico abbia avuto un’ottima posizione nel ranking dei Paesi più visitati al mondo; mentre il ministro del turismo Enrique De la Madrid ha assicurato che il settore continuerà a essere un motore di crescita e sviluppo per il Paese, generando miglioramenti nelle infrastrutture, nei collegamenti e nella sostenibilità verso tutte le destinazioni.

A questo proposito, la 42ª edizione del Tianguis Turistico aveva posto la sostenibilità al primo posto nell’industria, con l’impegno a proteggere le risorse naturali e la ricchissima biodiversità del Messico. La stessa sede per la conferenza di quest’anno, l’Expo Mundo Imperial Acapulco Diamante, era stata scelta per le sue ottime pratiche di sostenibilità ed è stata premiata dalla EarthCheck’s Silver Certification.

Inoltre l’evento aveva previsto l’assenza di carta, con il programma disponibile solo in formato digitale, e anche gli espositori sono stati invitati a ridurre l’uso di materiali stampati. E analogo sforzo è stato fatto per quanto riguarda la riduzione dello spreco di acqua e di energia, minimizzando l’impatto ambientale anche attraverso l’utilizzo di veicoli a emissione ridotta di CO2 per i trasferimenti dei partecipanti.

E per aver compensato 3.998 tonnellate di CO2 la manifestazione è stata premiata per la prima volta con una Carbon Neutral Certification.

Tra le iniziative presentate dagli Stati di Guerrero e Acapulco, oltre a diversi investimenti privati nel settore degli hotel e dei resort, sono state annunciate due imminenti aperture: un tunnel, che ridurrà la distanza tra Acapulco e l’aeroporto internazionale della città; e una teleferica lunga 1.800 metri, che passando sopra al mare a un’altezza di 100 metri, viaggerà a una velocità di 120 km/h, con un panorama spettacolare della baia di Puerto Marqués.

Infine è stato annunciato che Mazatlan, nota anche come il “gioiello del Pacifico”, ospiterà nel 2018 la 43ª edizione del Tianguis Turistico.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Cristina Melis
Cristina Melis

Guarda altri articoli