Maxi sciopero British Airways: 300mila pax a terra

Maxi sciopero British Airways: 300mila pax a terra
09 settembre 13:42 2019 Stampa questo articolo

Durerà fino a martedì sera lo sciopero di due giorni a cui partecipano 4.300 piloti di British Airways. A rischio, secondo quanto riportano i principali media britannici, ci sono i voli di circa 300mila persone a causa della cancellazione di quasi tutti i collegamenti nel Regno Unito (a salvarsi dovrebbero essere soltanto le rotte sul London City Airport, dove i voli sono gestiti da una filiale della compagnia) a causa di un’agitazione che arriva dopo nove mesi di trattative-scontri tra comandanti e azienda su alcuni aumenti salariali.

In particolare, la British Airline Pilots Association ha rifiutato l’ultima proposta arrivata dal vettore, che prevedeva un incremento dell’11,5% dei salari nell’arco di tre anni. Per il sindacato, il problema sarebbero però, non tanto i salari dei piloti con maggiore anzianità, ma quelli di copiloti e dei profili più giovani, che restano troppo bassi in confronto a quelli della concorrenza, soprattutto dopo che il vettore britannico è tornato a far registrare conti con il segno più dopo le difficoltà del passato.

La stessa Balpa ha stimato che un giorno di sciopero, con quasi tutti i voli atterrati, costerà alla compagnia circa 40 milioni di sterline. Ma se il braccio di ferro dovesse proseguire, il 27 settembre si rischierebbe di fare il bis. Senza contare che altre manifestazioni potrebbero esserci anche nel più caldo periodo delle ferie di Natale.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore