Maurizio Levi lancia i tour Esperienze uniche

Maurizio Levi lancia i tour Esperienze uniche
21 Settembre 12:00 2017 Stampa questo articolo

Bilancio positivo per il 2017 di Maurizio Levi, il t.o. specializzato in viaggi di scoperta nei deserti e in destinazioni remote. In un incontro a Milano dedicato alla presentazione della programmazione ottobre 2017-aprile 2018 è lo stesso Maurizio Levi, il fondatore e titolare dell’azienda a rimarcare che «l’anno sta andando molto bene, con un sensibile incremento dei nostri viaggi e spedizioni in tutto il mondo».

Tra le novità di questo 2017 c’è Esperienze uniche itinerari particolarmente singolari, frutto di un continuo lavoro di rinnovamento e della ricerca di proposte insolite e di grande valore, da offrire a un viaggiatore sempre più esigente sia sul piano culturale che su quello emotivo. Si tratta di viaggi che prevedono una sola data di partenza, esclusiva, spesso legata a un evento speciale. Tredici tour dai 10 a 18 giorni che spaziano dal Qinghai-Gansu, in Cina, per assistere a due importanti festival invernali sull’altopiano tibetano, all’insolito paesaggio dell’inverno in Islanda, con tunnel di ghiaccio e aurore boreali. E poi, due proposte in India, una da Raipur a Bhubaneshwar, tra i caratteristici villaggi e i mercati delle ultime tribù, e nel Ladakh, tra le montagne dell’Himalaya. E ancora nelle Filippine dalle risaie terrazzate e le città coloniali di Nord Luzon alle remote isole Calamian e Batanes, e in Vietnam tra etnie sconosciute e altipiani isolati, e anche un safari in catamarano nella Patagonia argentina e cilena, tra laghi, cascate, montagne e ghiacciai.

«Abbiamo potenziato la squadra dei promoter e la collaborazione con le agenzie di viaggi storiche nelle diverse città, che registrano clienti sempre più interessati al nostro tipo di viaggi, basati sulla conoscenza della natura, della cultura e delle popolazioni – è tornato a spiegare Levi – Per le agenzie prenderà subito il via una serie di roadshow che, dopo Milano, toccherà Torino, Bologna, Treviso, Firenze e Roma. Lo scopo è di far conoscere, oltre alla nostra consolidata programmazione sui più bei deserti, anche la varietà delle nostre proposte di viaggi nel mondo, il tutto basato sulla nostra trentennale esperienza e conoscenza dei territori, sempre per piccoli gruppi, max 14 persone, con partner locali competenti e accompagnatori esperti».

Tra la programmazione con più partenze da segnalare un itinerario di otto giorni in Tunisia, da Tunisi a Kerkouan, alla scoperta di siti archeologici cartaginesi e romani, tra i quali anche un piccolo colosseo, ben conservati ma quasi sconosciuti e, per la prima volta, un viaggio in Costa D’Avorio, dove grattacieli e cattedrali si alternano a piantagioni e foreste sacre e a riti primordiali. Senza dimenticare la programmazione sui deserti, da quello di Nubia nel Sudan, al Sahara algerino, al Rubal Khali in Oman, a quello di Lut in Iran, Patrimonio Unesco.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Dorina Landi
Dorina Landi

Guarda altri articoli