Massa e la ripartenza di Msc:
«La nostra forza le agenzie»

Massa e la ripartenza di Msc: <br>«La nostra forza le agenzie»
26 Agosto 07:00 2020 Stampa questo articolo

«Stanco ma felice». Niente ferie quest’anno per Leonardo Massa, managing director Italia di Msc Crociere, ma grande gioia e soddisfazione per la ripartenza operativa della compagnia e della prima crociera dall’Italia, che sognava da 5 mesi. Dal momento dello stop della scorsa primavera dovuto alla pandemia da coronavirus.

Avete dato il via alla ripartenza.
«Siamo stati i primi nell’industria crocieristica mondiale. Una grande responsabilità, ma è stato anche un grande orgoglio. C’era tanta attesa. È stata una prima, più emozionante di un varo, dopo questo lungo stop. Al centro di tutto, la sicurezza di passeggeri, equipaggio e comunità locali che tocchiamo con le nostre navi».

Com’è andata la prima crociera del 16 agosto?
«Domenica 23 agosto si è conclusa la prima crociera a bordo di Msc Grandiosa, con circa 2.000 ospiti a bordo e un livello di soddisfazione altissimo. C’erano tanti agenti di viaggi, era con noi la presidente di Fiavet, Ivana Jelinic; insomma, c’era una nutrita rappresentanza del nostro settore. Ho registrato solo commenti positivi e siamo già partiti con la seconda rotazione. Spero che questa poderosa macchina delle crociere Msc si sia finalmente rimessa in moto. Per ora siamo molto soddisfatti, innanzitutto perché abbiamo visto gli ospiti contenti».

La scelta del tampone pre imbarco premia.
«Abbiamo messo a punto un protocollo di sicurezza molto serio, molto dispendioso per l’azienda, ma che sembra stia funzionando. Oltre al tampone pre imbarco per tutti, chi ha scelto di scendere a Malta, unica tappa non italiana dell’itinerario, ha fatto tranquillamente il secondo tampone, resosi necessario con l’aumento dei contagi riscontrato nelle ultime settimane sull’isola. Sempre a proposito di procedure, a Napoli la settimana scorsa è successo invece che alcuni ospiti si sono allontanati per i fatti loro e non con le escursioni protette, che sono obbligatorie in questa fase. Gli abbiamo negato il reimbarco a bordo».

In generale, come si stanno comportando i passeggeri rispetto ai protocolli?
«Finora hanno dimostrato un’attenzione e una correttezza nelle procedure che ci ha addirittura stupito: mascherine, distanza sociale, assenza di assembramenti, rispetto degli spazi per sedersi a teatro e al buffet. Abbiamo trovato un pubblico molto più disciplinato di quanto noi pensassimo; e anche nelle attese che ci sono per esempio al tampone pre imbarco, non abbiamo mai riscontrato nervosismo da parte degli ospiti. È chiaro a tutti che la sicurezza è una priorità assoluta. Anzi, abbiamo notato come – una volta saliti a bordo – l’idea di stare in un ecosistema dove tutti avevano fatto il tampone fosse una garanzia per tutti e li rendesse ancor più felici della vacanza».

Quindi si sono comportati molto meglio che altrove.
«Decisamente. Eravamo molto preoccupati di come potesse essere percepita l’esperienza di crociera con queste nuove regole, come per esempio la mascherina in ascensore. Invece abbiamo trovato persone estremamente diligenti, anche nelle escursioni».

Che ruolo stanno giocando le agenzie?
«Abbiamo comunicato la riapertura delle vendite l’8 agosto, quando è arrivato l’ok del governo alla ripartenza delle crociere. Dall’8 al 15 abbiamo spinto con tutte le agenzie per sviluppare il mercato e comunicare con un tempo brevissimo l’opportunità straordinaria che stava nascendo di imbarcarsi sulla prima nave a ripartire. Le agenzie aperte ci stanno supportando, tutti gli ospiti sono arrivati tramite loro».

Avete ripreso anche gli eventi, con il float out di Msc Seashore.
«Giovedì 20 agosto a Monfalcone c’è stata la cerimonia. Un altro punto molto importante e delicato perché di fatto l’azienda ha confermato il proprio piano industriale. In un momento in cui c’è tanta incertezza nella nostra industria, vedere una nave in costruzione che per la prima volta tocca l’acqua è stato molto emozionante».

Per ottobre sono previsti nuovi itinerari?
«Adesso siamo concentrati su Msc Grandiosa e a fine settembre riparte Msc Magnifica. Intorno a metà settembre valuteremo eventuali nuovi itinerari».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli