Inizia la campagna di Russia: a marzo la 24ª edizione di Mitt

Inizia la campagna di Russia: a marzo la 24ª edizione di Mitt
13 Febbraio 16:03 2017 Stampa questo articolo

È iniziato il conto alla rovescia per la 24esima edizione di Mitt (Moscow International Travel and Tourism Exhibition), la più importante fiera russa B2B per il settore travel, di cui l’Agenzia di Viaggi è media partner da diversi anni. Con circa 28mila addetti ai lavori e più di 1.600 espositori, la manifestazione si terrà dal 14 al 16 marzo presso l’Expocentre Fairgrounds della città moscovita approfittando della ripresa del mercato turistico della Federazione, sia outgoing che incoming.

Sul fronte degli arrivi i segnali positivi arrivano, solo per fare un esempio, dal traffico registrato nel mese di gennaio 2017 all’aeroporto moscovita Vnukovo, dove la crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è stata del 49,5%. Tra le destinazioni più gettonate, ci sono Phuket, Bangkok, Goa, Istanbul, Milano, Larnaca e Dubai.

Un altro indicatore che fa ben sperare per il futuro è che la Turchia è tornata a essere una destinazione accessibile per i vacanzieri russi, tanto che i numeri attesi parlano di oltre 5 milioni di arrivi nel Paese della mezzaluna. «Turchia e Federazione Russa hanno fatto tutto il necessario per riportare le relazioni tra i due Paesi ai livelli di qualche anno fa, e il turismo ha giocato un ruolo molto positivo in questo processo», ha sottolineato Alper Özkan, direttore del dipartimento di Cultura e Turismo dell’Ambasciata Turca a Mosca. Proprio la Turchia potrà vantare il primato della nazione con il maggior numero di operatori al Mitt.

L’edizione che prenderà il via il prossimo marzo segnerà anche la celebrazione dell’Anno del Turismo Culturale tra Russia e Spagna, e proprio il Paese iberico ha da poco confermato il proprio ruolo di ‘Partner Country’ della fiera. Anno dopo anno, infatti, la Spagna si conferma come una delle nazioni più visitate dai turisti russi, con un numero di arrivi che nel 2016 ha superato il milione di unità (+2,2% rispetto al 2015).

Buone notizie arrivano anche da altri Paesi dell’area mediterranea, con l’Italia (il padiglione tricolore sarà collocato al Pavilion 2, Hall 1 della fiera) che ha visto incrementare i flussi di provenienza russa del 30%. Nel 2016, i viaggiatori russi che visitato lo stivale sono stati 481mila, contro i 787mila che si sono recati a Cipro (+50%). Tra le altre destinazioni che nel corso degli ultimi dodici mesi hanno registrato un aumento dei visitatori dalla federazioni ci sono Eilat, in Israele (in totale 10,957 turisti), la Repubblica Dominicana (132,609, con un +97,5%) e la Thailandia, con il suo milione di turisti russi (+23%).

«Il mercato russo dell’outgoing si è definitivamente ripreso nel 2016. La fiera di Mosca sta riscontrando un notevole interesse sia da parte di partner storici, che di espositori nuovi come il Burundi, la Palestina e lo stato indiano dell’Andhra Pradesh. Inoltre, sono numerose le destinazioni che stanno ritornando al Mitt dopo un periodo d’assenza. Tra queste ci sono Senegal, Sudan, Botswana, Giamaica, Kerala (India), Romania, Tanzania e Venezuela», ha commentato Maria Badakh, international sales director di Ite Group.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore