Marocco, l’industria turistica riparte con più voli e nuovi alberghi

Marocco, l’industria turistica riparte con più voli e nuovi alberghi
15 Ottobre 11:16 2021 Stampa questo articolo

Nuovi voli, nuove strutture alberghiere e un ambizioso piano di investimenti per la ripartenza turistica del Marocco:  il team di Onmt si è mobilitato in Marocco e nel mondo e ha elaborato con energia la ripartenza. Un nuovo approccio e una nuova strategia che rinnova il piano operazionale dell’ufficio del turismo e rilancia la sua immagine, a partire dal nuovo logo, più giovane e accattivante, e annovera tanti progetti e infrastrutture assieme a nuovi voli e nuove prospettive per il Paese.

Alla fiera di Rimini Onmt si è presentata con sei partner di alto spessore: i due dmc Monarch Travel e Access Holidays & Events, tre gruppi alberghieri tra cui Atlas Hospitality, Pearl Hotels, Xaluxa e la compagnia di bandiera Royal Air Maroc.

«Per l’Ufficio Nazionale del Turismo del Marocco è un grande piacere essere qui a Ttg e sostenere il comparto turistico in questa fase di ripresa mettendo a disposizione ogni possibile supporto per il successo della programmazione della stagione a venire – dichiara Aziz Mnii, direttore ente nazionale del turismo del Marocco in Italia – Abbiamo tanto entusiasmo e siamo pronti a ripartire più performanti che mai: abbiamo una nuova strategia, frutto di ricerche di mercato e sondaggi sul campo. Una nuova immagine e un claim « tourism in action» che ben denota la voglia di ripartire assieme a tutto il comparto dell’industria turistica che si è organizzato per accogliere i flussi internazionali con nuovi hotel e progetti di sviluppo, nuovi voli, eventi e novità».

Già da qualche mese l’Onmt ha riorganizzato le proprie procedure, sostenuto la riapertura del Paese, lavorato per l’apertura di nuove rotte aeree, promosso nuovi progetti di sviluppo e riorganizzato il turismo domestico in attesa di ripartire con l’internazionale.

In primo piano, l’apertura della nuova base Rayanair ad Agadir e le nuove rotte sull’Italia di Wizzair che programma 5 voli settimanali per Marrakech da Milano Malpensa; mentre sul fronte alberghiero è stata annunciata  l’apertura di sei nuovi hotel ad Agadir Taghazout.

L’accordo fra Ryanair e ONMT è stato siglato a Taghazout : la nuova base ad Agadir sarà operativa da novembre 2021. Beneficerà di due aerei con base all’aeroporto di Agadir Al Massira, di un investimento di 200 milioni di dollari e dalla creazione di 60 posti di lavoro diretti. Proprio nell’area di Agadir-Taghazout sarà sviluppata un’offerta turistica di nuova generazione, tra spirito surf, tendenza bohémien e benessere.

Tra le offerte di punta per la ripartenza dell’incoming marocchino, spiccano Tangeri con il suo splendido lungomare è culla di culture che si intersecano alla vita della capitale grazie al nuovo collegamento ad alta velocità: quasi un ossimoro se si pensa alla storia, alle tradizioni, all’allure svagata della città.

E ancora,  grazie al collegamento ferroviario di Oncf  si approda a Rabat, la capitale ricca di vestigia storiche (dalla Kasbah di Udayas alla necropoli di Chellah) e centro nevralgico della vita moderna del Paese, che ospita capolavori architettonici, costruzioni ecologiche e un ricco calendario di eventi durante tutto l’anno. Oltre ad essere centro d’interesse in forte sviluppo con l’apertura del Morocco Mall Rabat, del Grand Theatre de Rabat, la nuova stazione e la nuova corniche, nuovi hotel in fase di sviluppo e apertura.

Già avviati prima dell’inizio della crisi sanitaria, i nuovi progetti di Onmt hanno contribuito a gettare le basi per maggiore efficienza in 3 aree: l’architettura operativa e l’adozione di un nuovo organigramma orientato al mercato; la crescita del business rafforzando la domanda e la brand strategy della destinazione; la trasparenza istituzionale attraverso la consultazione con tutti gli attori del sistema.

L’obiettivo finale, che viene perseguito dalle squadre dell’Ufficio Nazionale per il Turismo del Marocco con strategiche partnership commerciali,  è quello di valorizzare il posto del Marocco tra le dieci destinazioni più popolari al mondo e massimizzare le entrate del marchio turistico garantendone la promozione e distribuzione in tutto il mondo, nell’ambito della duplice missione di marketing e aumento dei flussi turistici.

Da ultimo, ma non meno importante, il brand “Ntla9awfbladna”, dedicato al mercato domestico, che sta riposizionando l’offerta su tutto il territorio. Spinto da un concetto creativo molto stimolante, rivolto ai marocchini in Marocco e in tutto il mondo, è supportato da una strategia digitale di nuova generazione, finalizzata a generare traffico verso il portale visitmorocco attraverso un forte “upgrade” qualitativo.

In buona sostanza il nuovo approccio di Onmt è quello di agire come  facilitatore di settore, ben riassunto nel payoff “Tourism in action”.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore