Malpensa, al via il progetto Russian Friendly Airport

Malpensa, al via il progetto Russian Friendly Airport
14 dicembre 08:51 2018 Stampa questo articolo

L’aeroporto di Malpensa si avvicina alla Russia e dedica un nuovo progetto ai turisti provenienti dalla Federazione. Si chiama Russian Friendly Airport l’iniziativa pensata da Sea per fare sentire “a casa” i passeggeri di lingua russa, grazie all’introduzione di servizi a loro dedicati.

Dopo quanto già fatto con Chinese Friendly Airport, la società di gestione dello scalo milanese ha avviato una collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Russa, per dare vita a una partnership che ha come target i turisti russi che scelgono per i loro acquisti di moda, lusso e design Milano, ma anche la Piazza del Lusso situata all’interno dello stesso aeroporto.

Tra i particolari dell’iniziativa, non c’è solo l’introduzione delle figure di shopping helper per aiutare nell’acquisto i viaggiatori russi, ma anche i corsi di formazione sulle modalità di accoglienza da adottare nei confronti della clientela russa per gli store manager dei negozi del Terminal 1 di Malpensa.

Inoltre, è stata implementata la segnaletica in lingua cirillica nello scalo, a cominciare dalle mappe dedicate allo shopping; dall’anno prossimo poi, sarà disponibile il sito web dell’aeroporto in lingua russa.

Nell’ultimo anno la domanda del traffico da Milano verso la Russia è cresciuta del 20%, con circa 700mila passeggeri (fonte Iata). In particolare, lo scalo di Malpensa, con 5 collegamenti giornalieri operati da Aeroflot per Mosca Sheremetyevo (35 a settimana) e 9 settimanali per San Pietroburgo operati da Rossiya Airlines, ha registrato un aumento di passeggeri del 27% verso queste destinazioni nei primi 10 mesi del 2018, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli