Esotico e low cost, le Maldive giocano la carta guesthouse

Esotico e low cost, le Maldive giocano la carta guesthouse
15 ottobre 11:15 2019 Stampa questo articolo

Con oltre 550 guesthouse, le Maldive giocano la nuova carta dell’esotico low cost, ma soprattutto della vacanza esperenziale a diretto contatto con la popolazione locale, autentico valore aggiunto di un viaggio vissuto fino ad oggi, almeno dagli italiani, come una parentesi di lussuoso ozio all’ennesima potenza, nei resort che sono l’eccellenza ricettiva mondiale.

È una delle novità di punta dell’offerta turistica di questa paradisiaca destinazione long haul, presentata sul mercato italiano con un roadshow che ha toccato Rimini, Roma e Milano, organizzato da Master Consulting, rappresentante in Italia di Visit Maldive, con la partecipazione di Qatar Airways ed Air Italy che sono i due vettori partner di questa operazione promozionale che ha visto coinvolti centinaia di agenti di viaggi e tour operator.

Un roadshow nel corso del quale è stata enfatizzata l’importanza del nostro bacino di traffico, come  ha avuto modo di ribadire Reena Abdul Whadi, country manager di Visit Maldives: «Quello italiano, con oltre 105mila arrivi registrati lo scorso anno ed un incremento di traffico del +38% nei primi otto mesi di quest’anno (con 92mila arrivi dal nostro Paese) rappresenta il primo mercato europeo e il terzo a livello globale, dopo Cina e India».

Con la differenza che, come ha aggiunto Massimo Loquenzi, managing director di Master Consulting – coadiuvato da Guendalina Nucci (account Manager) e Francesca Loquenzi  (social media manager) – «Mentre i cinesi e gli indiani pernottano mediamente quattro giorni, la permanenza media degli ospiti italiani oscilla tra le nove e le 10 notti. Si tratta dunque di una clientela davvero rilevante per l’industria turistica maldiviana. E il potenziamento delle guesthouse – che permettono di entrare in contatto diretto con la popolazione locale, con la cucina tipica – può davvero rappresentare una svolta nell’offerta turistica del Paese. Basti pensare che proprio in virtù di queste soluzioni ricettive e con le buone tariffe aeree, oggi è possibile pianificare una vacanza con un budget di 1200 euro».

Soggiornare nelle guesthouse significa anche sfruttare l’opportunità di personalizzare alcune escursioni, o ancora attività di diving e altre occasioni di scoprire riti e costumi locali, con una full immersion a portata di tanti portafogli. Viene poi rilanciata l’offerta per i segmenti luxury e sposi che sono due target di riferimento costanti nell’offerta maldiviana, grazie anche ad una ricca programmazione riproposta di anno in anno dai tour operator italiani specializzati.

Punto di forza di questa meta di lungo raggio è sicuramente il supporto di un’offerta aerea sempre più ampia: oltre ad Alitalia, Qatar Airways ed Air Italy (che inaugura il suo volo da Milano il prossimo 29 ottobre), annovera altre importanti compagnie di linea.

In particolare, Qatar Airways, partner del roadshow, ha presentato con Angelo Bartolini, direttore commerciale, e Donatella Marcocci, senior sales executive del vettore in Italia, il ricco carnet di proposte aeree con ben 56 frequenze settimanali dall’Italia. Nel dettaglio da Milano Malpensa e Roma Fiumicino sono presenti tre voli giornalieri, da Venezia e Pisa , invece, è previsto un volo quotidiano. La compagnia qatariana, tra l’altro, ha lanciato di recente la sua QSuite, ovvero la first in business, un rivoluzionario concetto di classe d’alta gamma destinata ad innovare il concetto di business class, ed una economy con nuovi sedili molto confortevoli. Il supporto del vettore al roadshow promozionale delle Maldive non è casuale poiché, secondo i dati forniti dalla direzione del vettore, le Maldive rappresentano una delle tre top destination nelle partenze dall’Italia.

Agli incontri del roadshow VisitMaldives hanno partecipato alcuni tra i principali fornitori di servizi ricettivi locali come Travel Connection Maldives, Villahotels&Resorts, Voyages Maldives, Eriyadu Isxland Resort, Gam, Lux South Ari Atoll Maldives, Bandos Maldives, Coral Islands e Splendid Asia.

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli