L’Unwto pensa alla ripresa e lancia un comitato globale di gestione

L’Unwto pensa alla ripresa e lancia un comitato globale di gestione
23 Marzo 11:42 2020 Stampa questo articolo

Nasce il Global Tourism Crisis Committee, il Comitato per la crisi del turismo globale promosso dall’Unwto a seguito di una videoconferenza svoltasi ieri con i vertici delle principali agenzie delle Nazioni Unite, dei presidenti del consiglio esecutivo e delle Commissioni regionali ed i leader del settore turistico privato.

Nel corso della riunione è stato evidenziato che il turismo è il settore economico più colpito dal Covid-19 e tutti i partecipanti hanno accettato l’invito del segretario generale a far parte del Comitato. L’organismo terrà riunioni regolari virtuali, riflettendo la necessità di attuare una azione coordinata pubblico-privata.

L’Unwto, dall’inizio della pandemia, ha lavorato a stretto contatto con l’Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità, per guidare il settore turistico nel far fronte alla sfida Covid-19. Nel corso della riunione è stata condivisa la necessità di promuovere una cooperazione internazionale per sottolineare una risposta unitaria basata sulle ultime raccomandazioni in materia di salute pubblica e che consideri gli effetti della grave crisi economica e il costo sociale derivanti dalla pandemia.

«Queste emergenza sanitaria pubblica senza precedenti è già diventata una crisi economica che avrà un elevato costo sociale – ha dichiarato il segretario generale dell’Unwto, Zurab Pololikashvili – e ad oggi e tutte le nostre migliori stime sono state superate dalla realtà mutevole. Senza alcuna certezza sulla durata della crisi o sull’impatto economico e strutturale finale sul turismo, tutti i partecipanti hanno condiviso la profonda preoccupazione per il rischio della perdita di milioni di posti di lavoro. Con le piccole e medie imprese che rappresentano l’80% del settore in tutto il mondo, il più ampio impatto sociale della crisi  andrà ben oltre il turismo, rendendola la vera priorità per tutta la comunità internazionale. Il coordinamento è fondamentale ed il turismo ha dimostrato in passato di essere un partner affidabile per favorire la ripresa di società e di comunità, ma questo potrà avvenire solo se le politiche economiche dei governi ed i pacchetti di sostegno e l’impegno delle agenzie di finanziamento saranno consapevoli della trasversalità del comparto che di fatto tocca ogni ambito della società».

Nei prossimi giorni l’Unwto rilascerà una serie di raccomandazioni per il rilancio del settore. Il documento metterà in evidenza i passi che i governi e le altre autorità devono adottare per mitigare l’impatto del Covid-19 sul settore turistico e quindi accelerare la ripresa.

Le raccomandazioni dell’Unwto saranno integrate da una componente dinamica volta a interagire con imprese ed operatori di tutto il mondo attraverso una sfida di innovazione incentrata sulla risposta del turismo. Lanciata con il sostegno dell’Oms, questa sfida identificherà nuove idee che possono essere implementate per supportare il turismo a tornare ad avere una crescita sostenibile.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore