Lufthansa, maxi piano di rilancio per Air Dolomiti

Lufthansa, maxi piano di rilancio per Air Dolomiti
24 Settembre 17:31 2018 Stampa questo articolo

Cento milioni di euro è il budget stanziato da Lufthansa per rilanciare Air Dolomiti. È quanto dichiarato da Joerg Eberhart, chief executive officer della compagnia, in un’intervista al Corriere Economia. La cifra iniziale servirà ad allestire un’Accademia per piloti (rivolta a 120 liceali italiani che seguiranno i corsi a costo zero, restando poi vincolerà a lavorare per il vettore per almeno 5 anni), all’assunzione complessiva di 500 giovani italiani, al raddoppio della flotta e al lancio di nuovi collegamenti con l’obiettivo di consolidare il network che già oggi vanta 450 voli settimanali per un movimento complessivodi circa 2 milioni di passeggeri.

L’investimento annunciato per Air Dolomiti è, di fatto, la prima risposta indiretta di Lufthansa alla vicenda Alitalia, che – secondo quanto emerso dal Corriere – è un capitolo archiviato per una precisa scelta del governo, il quale avrebbe chiuso la trattativa con il potenziale acquirente tedesco.

Il Piano industriale quinquennale è improntato al presidio operativo del mercato italiano: dai 10 attuali Embraer in servizio, Air Dolomiti  passerà a 20 aeromobili  che serviranno a potenziare la rete di collegamenti in Italia, aggiungendone altri oltre a quelli già esistenti da Bari, Bologna, Firenze, Torino e Verona.

Tra gli scali che la compagnia di proprietà di Lufthansa presto potrebbe annoverare, figurano Milano e alcuni aeroporti del sud Italia, considerati strategici nello scacchiere del Mediterraneo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore