Lufthansa, nuova fee sui bagagli acquistati tramite gds

Lufthansa, nuova fee sui bagagli acquistati tramite gds
08 Giugno 17:11 2017 Stampa questo articolo

Lufthansa compie un altro passo contro le prenotazioni tramite gds e annuncia una nuova fee sull’acquisto dei bagagli. Il caso è molto specifico, ma ha il suo valore strumentale. Il Gruppo Lufthansa, Lufthansa, Swiss and Austrian, non permette l’imbarco gratuito del primo bagaglio per la tariffa Economy Light (o Lite) per i voli domestici o i voli in Europa.

Secondo Tnooz – giornale di informazione turistica – la novità, dal 13 giugno 2017, è l’aumento del costo per l’imbarco del primo bagaglio per i possessori di biglietto Economy Light dalle attuali 12 alle 21 sterline inglesi.

Ma la sorpresa è un’ulteriore aumento (surcharge) di 4 sterline inglesi per chi decide di acquistare il servizio tramite gds. La fee non viene applicata, invece, per chi acquista tramite il servizio di booking diretto di Lufthansa. Una nota del Gruppo sottolinea come sia possibile evitare questo ulteriore rincaro attraverso il booking di Lhg Direct Connect Travel Agents o i singoli siti internet delle compagnie aeree.

La nuova fee sul bagaglio acquistato tramite gds arriva a circa due anni dall’introduzione della surcharge generale applicata a tutte le prenotazioni effettuate su Amadeus, Sabre, Travelport & Co, e a pochi giorni dall’annuncio che anche Iag (British Airways e Iberia) applicherà una fee di 8 sterline inglesi du tutti i booking tramite gds.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore e giornalista de L'Agenzia di Viaggi Magazine.

Guarda altri articoli