Lufthansa, arrembaggio Eurowings sull’Italia

Lufthansa, arrembaggio Eurowings sull’Italia
31 gennaio 07:00 2018 Stampa questo articolo

In attesa di capire se (e in quale modo) entrerà nella partita della nuova Alitalia, il Gruppo Lufthansa rinnova il suo amore per il mercato italiano e mette in cantiere un 2017 con oltre 9 milioni di passeggeri, con una crescita del 12% rispetto al 2016. «È il primo bacino per importanza in Europa, dopo quello tedesco, anche se in Italia voliamo da 21 aeroporti contro i 19 tedeschi», ha spiegato Steffen Weinstok, senior director sales Italy & Malta durante la presentazione della nuova lounge a Malpensa Terminal 1.

E per l’estate 2018, le prospettive sono ancora più rosee, se il manager parala di una capacità aumentata del 9%, con un incremento che nel caso di Eurowings raggiungerà addirittura al 14%. In concreto, l’aumento di posti a sedere vedrà Lufthansa operare nuovi collegamenti da Francoforte su Bari, Catania e Genova, a cui si aggiunge il potenziamento delle frequenze dall’hub tedesco su Roma, Milano, Napoli, Olbia e Verona; e da Monaco a Cagliari, Pisa, Lamezia e Olbia. Austrian Airlines introdurrà nuovi voli da Vienna a Palermo; Eurowings, dal canto suo, aprirà collegamenti da Berlino e Colonia verso Cagliari, da Hannover ancora per Cagliari e Catania, Napoli, Lamezia, Olbia e infine da Strasburgo a Palermo.

Tra gli aeroporti italiani, sempre in primo piano quelli milanesi – «degli oltre 7mila contratti corporate che abbiamo in Italia, i due terzi sono nel nord del Paese» – che per Lufthansa rappresenta una delle catchment aree più importanti in Europa, con un traffico di oltre 2 milioni di passeggeri nel 2017 di cui 1,5 milioni transitati da Malpensa, il 14% in più rispetto all’anno scorso. Per quanto riguarda le tratte più gettonate dai passeggeri tricolori, al top ci sono destinazioni come New York, Shanghai e Los Angeles, alle quali nell’area milanese si aggiunge San Francisco.

Ecco allora spiegato l’investimento nella nuova lounge, la cui costruzione ha richiesto circa 3 milioni di euro. «Da qui ci aspettiamo di veder passare circa 2mila passeggeri al giorno», ha aggiunto Bjorn Becker, senior director product management ground and digital services Lufthansa Group. Il nuovo concept dell’area Vip, ispirato al design e al legame con il territorio, sarà anche quello che servirà da modello per le nuove lounge, o il loro restyling, in giro per il mondo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli