Low cost e multi Gen, così viaggeranno le famiglie straniere

Low cost e multi Gen, così viaggeranno le famiglie straniere
18 Giugno 07:00 2021 Stampa questo articolo

Viaggi last minute e con un budget più leggero. Dalla Spagna i segnali delle famiglie per l’estate sono inequivocabili: la crisi scatenata dalla pandemia è diventata un’accetta economica per il turismo. I tedeschi e gli inglesi, forse meno colpiti al portafoglio, sembrano invece riscoprire il valore degli affetti e della famiglia allargata che celebreranno proprio in vacanza.

APPROFONDISCI SU L’AGENZIA DI VIAGGI MAGAZINE SFOGLIABILE

Il risultato dell’annuale studio sul consumo turistico delle famiglie – elaborato dalla Federación Española de Familias Numerosas assieme alla società di consulenza Dna – segnala infatti che il 36% delle famiglie spagnole viaggerà meno quest’anno a causa della crisi, mentre il 45% farà meno viaggi per via dei rischi sanitari, nonostante le vaccinazioni di massa e i protocolli di sicurezza. Il report, poi, evidenzia come nel 2021 le famiglie spagnole sceglieranno soprattutto il mare (50,3%); le località rurali dell’entroterra (24%) e la montagna (15%). Il turismo urbano raccoglie solo il 10% delle preferenze, mentre sul fronte delle attività gli spagnoli fuggono dai parchi a tema (che vedono un -18% rispetto al pre Covid).

In Germania, invece, si fanno largo due trend – l’apprendimento esperenziale per i più piccoli e la vacanza multigenerazionale – che quest’estate andranno a completare le assenze che le famiglie hanno dovuto subire durante i lunghi mesi di lockdown. Secondo Oliver Winter, ceo e fondatore della catena a&o, infatti la summer 2021 può essere la grande occasione per far scoprire ai più piccoli «attività e attrazioni educative in viaggio, così da restituirgli la parte esperienzale che hanno perso» tra la didattica a distanza e l’annullamento delle gite scolastiche. Ma per le famiglie tedesche l’estate sarà anche l’epoca dei raduni multi-generazione: nonni, figli e nipoti torneranno a stare insieme dopo tanto tempo e cercheranno di vivere momenti unici; «per questo anche le strutture dovranno adattarsi offrendo sistemazioni più ampie o di gruppo, facilmente accessibili e dotate di zone per i giochi dei più piccoli», rimarca Winter.

Ma le vacanze che uniscono tre generazioni sembrano aver conquistato anche il Regno Unito. Secondo un sondaggio di Jet2holidays, infatti, il 41% degli inglesi vorrebbe passare le vacanze estive estendendo alla sua famiglia almeno cinque affetti cari tra nonni e zii. Scottato dalle numerose cancellazioni di voli dello scorso anno, però, quasi il 40% del campione acquisterà un pacchetto vacanze che sia protetto dalla garanzia Abta e Atol.

LEGGI IL NUOVO NUMERO SFOGLIABILE DE L’AGENZIA DI VIAGGI MAGAZINE

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore

Guarda altri articoli