Louvre Abu Dhabi apre al pubblico dall’11 novembre

by Redazione | 6 Settembre 2017 11:56

È ufficiale, il Louvre Abu Dhabi aprirà le porte al pubblico l’11 novembre. Situato ad Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi Uniti, il nuovo Louvre è stato progettato come una città-museo sotto una vasta cupola argentata dall’architetto francese Jean Nouvel. I visitatori potranno passeggiare attraverso le promenade che si affacciano sul mare sotto la cupola che misura 180 metri, composta da quasi 8mila singole stelle metalliche incastonate in un complesso disegno geometrico. Quando filtrano i raggi del sole creano una “pioggia di luce” in movimento sotto la cupola, che ricorda le foglie degli alberi di palma delle oasi.

L’esposizione conterà opere d’arte e reperti del museo, oltre ai prestiti provenienti da selezionati istituti francesi. Questi capolavori coprono la totalità dell’esistenza umana: dagli oggetti preistorici alle opere d’arte contemporanee commissionate, evidenziando temi e idee universali e segnando un nuovo inizio rispetto alla museografia tradizionale che spesso separa le esperienze artistiche in base all’origine. Oltre all’esposizione permanente, il museo offrirà mostre temporanee, un Museo per Bambini, un auditorium, un ristorante, una boutique e una caffetteria.

Le gallerie saranno sia cronologiche che tematiche, e suddivise in 12 capitoli. L’esposizione includerà opere dei primi imperi, incluse le prime rappresentazioni figurative, come la Principessa Battriana, realizzata in Asia Centrale alla fine del III millennio a.C., pratiche funerarie dell’antico Egitto con opere come il complesso di sarcofagi della principessa Henuttaui e la creazione di nuove economie con la Decadramma di Siracusa, una moneta realizzata dall’artista Eveneto.

Una galleria dedicata alle religioni universali mostra testi sacri: un Foglio del “Corano Blu”, una Bibbia Gotica, un Pentateuco e testi del Buddismo e Taoismo, mentre nella sezione sulla Modernità, si trova la Zingara di Edouard Manet (1832-1883), Lotta tra bambini di Paul Gauguin (1848-1903), e Composizione con Blu, Rosso, Giallo e Nero di Piet Mondrian (1872-1944). L’esposizione comprenderà un’installazione monumentale dell’artista Ai Weiwei (1957) e il suo interrogativo sulla globalizzazione.

Nelle gallerie saranno presentate importanti opere d’arte in prestito da 13 musei principali francesi. Tra le più celebri, La Belle Ferronnière di Leonardo da Vinci (1452-1519), (in prestito dal Musée du Louvre); l’Autoritratto di Vincent van Gogh (1853-1890) (Musée d’Orsay et de l’Orangerie); una rara saliera d’avorio dal Regno del Benin (Musée du Quai Branly – Jacques Chirac); un Globo di Vincenzo Coronelli (1650-1718) della Bibliothèque Nationale de France; una coppia di recipienti (Musée National des Arts Asiatiques Guimet); Napoleone che attraversa le Alpi di Jacques-Louis David (1748-1825) (Château de Versailles); Jean d’Aire del gruppo Burghers of Calais di Auguste Rodin (1840-1917) (Musée Rodin); una cassa reliquiaria del XIII secolo (Musée de Cluny – Musée national du Moyen Âge); una caraffa cinese con forma persiana (Musée des Arts Décoratifs); la Corazza di Marmesse (Musée d’archéologie nationale – Saint Germain en Laye); la statua di Apollo del Belvedere di Primaticcio (1504-1570) dal Château de Fontainebleau; e la Donna in Piedi II di Giacometti (1901-1966) dal Centre Pompidou.

La speciale mostra inaugurale, From One Louvre to Another: opening a museum for everyone, si aprirà il 21 dicembre e traccerà la storia del Musée du Louvre a Parigi. Divisa in tre sezioni, la mostra esaminerà le collezioni reali a Versailles del re Luigi XIV, seguita dalla residenza dell’Accademia e dei Saloni  e si concluderà con la nascita del moderno Musée du Louvre. L’esposizione consterà di circa 145 dipinti importanti, sculture, arti decorative e altri pezzi dalle collezioni del Musée du Louvre e del Château de Versailles. La mostra è curata da Jean-Luc Martinez, Presidente del Musée du Louvre e Juliette Trey, Curatrice, Prints and Drawings Department, Musée du Louvre.

L’accordo intergovernativo tra Francia e Emirati Arabi Uniti include il prestito del nome del Musée du Louvre per 30 anni e 6 mesi, mostre temporanee per 15 anni e un prestito di opere per 10 anni.

Il prezzo dei biglietti di ingresso per il museo sarà di 60 Aed (circa 14 euro) per l’ammissione generale e 30 Aed (circa 7 euro) per la fascia d’età compresa tra i 13 e i 22 anni, e per i professionisti dell’educazione negli Emirati Arabi Uniti.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/louvre-abu-dhabi-apre-al-pubblico-dall11-novembre/