Lombardia, nuovi loghi per b&b e ostelli

18 gennaio 14:07 2017 Stampa questo articolo

Loghi uniformati per l’ospitalità non alberghiera in Lombardia. Ora bed and breakfast, ostelli, rifugi, locande e foresterie avranno nuovi contrassegni identificativi.

«Si tratta di una rivoluzione che ha interessato vari aspetti, dalla promozione della destinazione Lombardia, all’innalzamento degli standard qualitativi di tutte le strutture e all’informazione turistica, fino ad arrivare alla formazione degli operatori e al sostegno economico per i loro investimenti con un bando ad hoc da ben 35 milioni di euro per riqualificare le strutture (alberghi, ristoranti e b&b), che aprirà in primavera – ha detto, presentando i loghi, Mauro Parolini, l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, a cui era partira la proposta di uniformazione – Il nostro obiettivo è quello di diventare la prima regione italiana anche nel turismo. Per questo stiamo mettendo in campo una serie di opportunità e misure organiche rivolte anche agli operatori della filiera, per accompagnarli in maniera sussidiaria a compiere insieme un salto di qualità. Un processo che passa anche attraverso un’ampia azione di rinnovamento dell’immagine coordinata del nostro sistema turistico».

  Categorie

L'Autore