L’Italia dei Borghi più belli in festival a Fico Eataly

L’Italia dei Borghi più belli in festival a Fico Eataly
15 Novembre 12:33 2019 Stampa questo articolo

Ricchissimo il programma di iniziative ed eventi in calendario per la seconda edizione del Festival Nazionale dei Borghi più belli d’Italia, che si svolgerà dal 22 al 24 novembre a Fico Eataly World di Bologna. Tre giornate alla scoperta del fascino di luoghi dell’Italia nascosta, tra eventi folkloristici, mostre e convegni tematici, show cooking, degustazioni, balli e musica tradizionale, per promuovere i vari territori con le loro peculiarità di carattere culturale, ambientale, paesaggistico nonché enogastronomico, grazie alla presenza di un centinaio di produttori che esporranno le tante produzioni tipiche locali che contraddistinguono i Borghi.

Presentando l’iniziativa presso la sede dell’Enit a Roma, Fiorello Primi e Umberto Forte, rispettivamente presidente e direttore dell’associazione dei Borghi più belli d’Italia, hanno sottolineato che per i 307 piccoli comuni aderenti il festival è «un’importante occasione per presentare  il loro patrimonio storico, artistico e culturale, senza dimenticare l’accoglienza, l’ospitalità e l’umanità delle comunità locali, che rappresentano il vero valore aggiunto dell’offerta turistica dei Borghi».

In particolare, quest’anno, è previsto un focus sui 20 Borghi lombardi,  che saranno gli ospiti d’onore della manifestazione: dalla montagna ai laghi, dalle colline alle città d’arte, tanti tesori artistici, culturali e paesaggistici da scoprire, uniti a percorsi enogastronomici tra tradizione e innovazione.

Tra gli appuntamenti da non perdere, la presentazione del progetto “BuyBorghi”, realizzato in collaborazione con il gruppo bancario cooperativo Iccrea e con Ecce Italia, Consorzio delle Eccellenze d’Italia, in programma il 22 novembre alle 15.10; e, a seguire, un convegno dal titolo Un viaggio nel fascino dell’Italia Nascosta, che tra i relatori avrà Oscar Farinetti, patron di Eataly;  Lara Magoni, assessore al turismo della Regione Lombardia; Vittorio Sgarbi, sindaco di Sutri (comune di recente entrato a far parte dei Borghi) e critico d’arte; e Roberto Riccardi, generale dei carabinieri del nucleo per la tutela del patrimonio culturale. A questo proposito il festival ospiterà anche una mostra molto interessante di opere trafugate e recuperate proprio dai carabinieri.

L'Autore

Cristina Melis
Cristina Melis

Guarda altri articoli